Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

G20: Gay, Lesbiche e Trans in piazza a Napoli

Laboratorio Universitario Integrazione chiama i Ken risponde

G20: Gay, Lesbiche e Trans in piazza a Napoli
03/09/2013, 11:37

NAPOLI - E’ all’insegna di questo slogan che domani, a Napoli, si manifesterà contro la legge introdotta in Russia che “vieta qualsiasi discussione, dibattito o rappresentazione a favore delle persone lgbt”.
A promuovere l’evento in Campania su facebook è la costituenda associazione Laboratorio Universitario d’Integrazione costituita da Bernardo Diana e Enzo Genovese ,supportata dall’associazione i Ken ONLUS.
Carlo Cremona e Bernardo Diana auspicano la presenza del Sindaco di Napoli o del suo vice Sodano al Presidio come testimonial d’eccezione e per dimostrare l’impegno del capoluogo di Regione Campano a fare pressing al Presidente del Consiglio dei Ministri.
L’associazione i Ken , attraverso il suo Presidente Cremona, invierà entro la giornata di domani alla Ministra alle P.O. Prof.ssa Maria Cecilia Guerra una nota ufficiale dell’associazione per incentivare una posizione diplomatica dell’Italia verso la Russia di autorevole ammonimento circa i soprusi a danno delle persone LGBT e di auspicio alla cancellazione delle leggi anti gay.
L’appuntamento è per tutti martedì 3 settembre 2013 dalle ore 18 alle ore 20 fuori la Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Napoli in Piazza del Plebiscito per influenzare e chiedere al Presidente del Consiglio dei Ministri d’intervenire nel G20 del 5-6 settembre per l’abolizione della legge anti-propaganda omosessuale in Russia.
Nel giugno di quest’anno, la Russia ha introdotto una legislazione che vieta in modo efficace ogni discussione positiva, dibattito o rappresentazione delle persone LGBT e delle loro relazioni. L’obiettivo principale della manifestazione sarà quello di mostrare il nostro appoggio e la nostra sensibilità a tutti i russi vittime di questi abusi, di chiedere al Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, al Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, al Prefetto di Napoli Francesco Antonio Musolino di fare pressione sul Presidente del ConsiglioEnrico Letta affinché, nel G20 che sarà ospitato a San Pietroburgo dal Presidente Putin, sollevi la questione della repressione anti-gay della Russia.
A Napoli ci uniremo al coro di voci delle proteste delle altre città quali Londra,New York, Seattle, Rio de Janeiro, Montevideo, Ottawa e Parigi, supportando lacampagna globale promossa da All Out, anche grazie all’hashtag #Russia4Love
Punti chiave della manifestazione

· Presidente Letta: cosa sta facendo e come intende contribuire contro leggi anti-gay in Russia? Vogliamo delle risposte concrete.
· Presidente Letta: per l’Italia invece cosa intende fare? Quanti altri ragazzi di 14 anni dovranno ancora suicidarsi affinché si intervenga?
· Russia: abrogare le leggi anti-gay e terminare ogni tipo di violenza e discriminazione!
· Solidarietà ai russi vittime di abusi per il loro orientamento sessuale o le loro condizioni personali.
Come partecipare

· Venendo in Piazza del Plebiscito, Napoli alle ore 18;
· twittando @EnricoLetta, @demagistris, @StefanoCaldoroe usare l’hashtag #Russia4Love;

SITO

http://www.i-ken.org/blog/2013/09/p2428/

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©