Cultura e tempo libero / Happy hour

Commenta Stampa

A Londra inaugura un nuovo locale

Gelato "trasgressivo", arriva il gusto 'latte materno'


Gelato 'trasgressivo', arriva il gusto 'latte materno'
25/02/2011, 18:02

LONDRA – Addio panna e fragole, amici della gioventù godereccia degli italiani. Addio cioccolato, amato soprattutto dai più piccoli. Adesso anche il gelato diventa “trasgressivo”. La novità viene da Londra, dove il gustoso e dolce piacere si fonde con il sapore del Martini, della vodka o di mille altre diavolerie culinarie. Merito di un gelataio inglese che ha deciso di darsi alla sperimentazione: da qui, la creazione di “capolavori” come il “Dark side of the spoon”, il “Molotofee”e soprattutto il “Baby Gaga”, fatto nientemeno che con vero latte materno.
Se vi sembra già troppo, non avete ancora letto il resto. Eh sì, perché il fantasioso artista fa servire il gelato al latte da una cameriera travestita da Lady Gaga che lo prepara sul momento in un cappellino di metallo, versando idrogeno liquido fumante alla temperatura di -196 gradi centigradi. Ad accompagnare il gelato sono un paio di biscotti per bambini e una pomata che viene normalmente data ai bebe' ai quali stanno spuntando i primi denti.
Il latte, è bene specificarlo, viene donato da alcune donne che ricevono 45 sterline ogni litro. Matt O’Connor, direttore creativo della gelateria “The Icecreamists” che aprirà questa sera a Covent Garden è entusiasta: ''Alcune persone arricceranno il naso, ma in realta' e' il gelato piu' naturale, biologico e genuino che si possa avere'' – ha detto –“''In Italia avete i gelati piu' buoni del mondo, ma guai sperimentare con qualcosa di nuovo. Nessuno ha fatto niente di originale con il gelato negli ultimi 100 anni''. A questo punto, resta soltanto da capire che sapore avrà.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©