Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

La Soprintendenza BAP al salone italiano dell’educazione

Genova, sbarca il Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana


Genova, sbarca il Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana
09/11/2010, 13:11

La Soprintendenza BAP di Salerno e Avellino, guidata da Gennaro Miccio, protagonista a Genova, dal 17 al 19 novembre 2010, al Salone Italiano dell’Educazione “ABCD”. Dalla A alla Z, tutta la scuola in una fiera. Presso il quartiere fieristico di Genova, prende vita ogni anno il principale evento nazionale dedicato alla scuola e alla formazione. La manifestazione, che spazia a 360 gradi su tutto il mondo dell'educazione, è caratterizzata da una forte impronta espositiva, laboratoriale e congressuale. Si presenta come punto d'incontro ideale per soddisfare le esigenze di studenti, docenti ed espositori del settore, attori principali, di un sistema in continua evoluzione.
Per il secondo anno consecutivo il Ministero per i Beni e le Attività Culturali partecipa ad ABCD, lo slogan “Il MiBAC incontra la scuola” intende sottolineare come la conoscenza e il rispetto verso il patrimonio culturale si sviluppino fin dai primi anni scolastici e quanto il Ministero abbia il compito di avvicinarsi ai giovani per dar voce alle loro esigenze e, al tempo stesso, per far conoscere le attività istituzionali a loro dedicate. Per la Soprintendenza BAP interverrà la dott.ssa Mariella Pasca (Direttrice del Museo) che relazionerà, giovedì 18 novembre 2010, alle 16.00, sul nuovo allestimento multimediale del Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana “…un progetto di comunicazione e didattica”. Il Museo si trova nel centro storico di Salerno, l’ingresso è gratuito, l’orario di apertura è: dalle ore 9.00 alle 13.30 (tutti i giorni), tranne il lunedì (chiuso per riposo settimanale) . Nel museo virtuale, nato dalla trasformazione e dall’ampliamento del Museo Didattico della Scuola Medica Salernitana, realizzato nel 1993 dalla Soprintendenza rivivono, in un racconto coinvolgente e interattivo, essenziale ma rigoroso i temi e i protagonisti di quella gloriosa pagina che, negli anni immediatamente seguenti al Mille, vide Salerno al centro del rinascimento scientifico dell’Occidente. Snodo importante di traffici culturali e commerciali, Salerno, capitale longobarda ben radicata nella cultura classica, raggiunse nell’elaborazione scientifica espressioni di libertà e di apertura culturale di respiro internazionale.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©