Cultura e tempo libero / Archeologia

Commenta Stampa

Potrebbe essere dell'epoca di Harald "Dente Azzurro"

Germania: 13enne trova tesoro vichingo


Germania: 13enne trova tesoro vichingo
17/04/2018, 11:15

ISOLA DI REUGEN (GERMANIA) - E' bello vedere un ragazzo che ha delle passioni, per quanto insolite. Come quella di Luca Malaschnittschenko, un ragazzo 13enne tedesco che ama cercare tesori archeologici con Ralf Schoen. I due, esaminando un campo nell'isola di Reugen con il loro metal detector, hanno trovato un pezzo che sembrava di alluminio. Invece, pulendolo ed esaminandolo bene, si è visto che era una moneta antica, di epoca vichinga. L'Istituto archeologico del Mecleburgo-Pomerania ha datato la moneta di circa 1000 anni fa. Sono quindi iniziati gli scavi nella zona del ritrovamento ed è stato tirato fuori un tesoro inestimabile, dal punto di vista archeologico. C'erano anelli, bracciali, orecchini, 600 monete d'oro e un martello di Thor. 

Si ritiene che quel tesoro sia dell'epoca di Harald I "Dente Azzurro", un re vichingo che introdusse il cristianesimo nel mondo vichingo e che venne sposestato dal figlio. Dovette quindi riparare in Germania, seguito da coloro che gli erano rimasti fedeli. Il soprannome "Dente azzurro" probabilmente si riferisce all'abitudine usata da diversi guerrieri vichinghi di dipingersi i denti col succo di bacche o altri frutti. 

Una curiosità: il soprannome del re vichingo è stato utilizzato in termini recenti dalla Ericsonn per una cosa che tutti usano o hanno utilizzato. Infatti, in inglese il nome diventa "Bluetooth"; e il logo del sistema è formato unendo le rune H e B dell'alfabeto vichingo

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©