Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

GF9: successo strepitoso


GF9: successo strepitoso
21/02/2009, 19:02

Possiamo storcere il naso, scandalizzarci, provare profondo senso di nausea nei confronti di una trash tv sempre meno preoccupata di non apparir tale. Possiamo restare più o meno sconcertati dinanzi al patologico egocentrismo dei concorrenti di questa nona edizione del Gf ma, le cifre, gli articoli, il chiacchiericcio, danno inesorabilmente ragione ai produttori di questo reality che pareva aver raggiunto il capolinea durante la scorsa edizione e che, invece, è incredibilmente risorto e ha sbaragliato con assoluta facilità tutti i "concorrenti".
Nemmeno la morte di Eluana Englaro (ottimo caso di "brand" mediatico e di lutto nazionale imposto) è riuscita a rubare un po' di scena alla maggiorata and co. Tutti incollati allo schermo, tutti sempre più presi dalla smania di farsi i ca...altrui e di "spiare" la continua pseudo-fiction della Endemol. Sarà il panorama variegato di fenomeni da baraccone, sarà la tendenza sempre più forte e palese alla elementarizzazione che colpisce l'uomo medio moderno. Sarà quel che sarà ma il grande fratello, quest'anno, a livello di share, pare non avere rivali.
Basta scrivere le due letterine e il numero (gf9) come titolo di un articolo e puffete: come per magia migliaia di visite. Il segreto noi non lo abbiamo ancora carpito, in effetti. Ma c'è chi asserisce che, quello di quest'anno, potrebbe essere l'ultimo colpo di coda di un "animale" giunto alla fine dei suoi giorni. L'ultima fiammata di un fuoco mediatico appiccato quasi 10 anni fa. L'epilogo di una vetrina farlocca e straripante di goffo esibizionismo che, ci piaccia o meno, è diventata comunque parte complementare della nostra "cultura", nel nostro parlar quotidiano e, perchè negarlo, dei nostri sogni di "fama" facile.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©