Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Non si conosce ancora la volontà testamentaria

Giallo sull’eredità di Sandra Mondaini


Giallo sull’eredità di Sandra Mondaini
22/09/2010, 22:09

MILANO – A poche ore dalla scomparsa di Sandra Mondaini, cui è toccata dopo cinque mesi di calvario la stessa sorte del marito, Raimondo Vianello, balzano fuori i primi dissensi relativi all’eredità. Ancora non si conosce la volontà testamentaria della signora Vianello, quello che è sicuro è il grande amore che la coppia nutriva per la famiglia filippina, che da anni coabitava con loro.
Intanto Virginia, la nipote di Vianello, sottolinea di non aver nulla contro i filippini, ma: "Negli ultimi tempi ci hanno tenuto lontano da zia Sandra, non ci avevano neppure informati che era stata portata in ospedale. - Ed aggiunge - l’adozione non è mai stata formalizzata". Arriva in queste ore la replica dei diretti interessati, Rosalie, la moglie, risponde: "Abbiamo sempre fatto la volontà di Sandra, noi abbiamo sempre solo fatto quello che ci diceva di fare lei. Ora vogliamo rispetto per il nostro dolore, in quella casa eravamo come figli, quando sarà il momento chiariremo tutto".

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©