Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

“Giornata di mobilitazione straordinaria contro il razzismo e tutte le forme di discriminazione”


“Giornata di mobilitazione straordinaria contro il razzismo e tutte le forme di discriminazione”
15/11/2011, 12:11

La giornata, promossa in occasione del 73°anniversario della promulgazione delle leggi razziali, si aprirà con l’intitolazione a Giorgio Ascarelli dello Stadio di Ponticelli

Dalle 10 l’inizio delle celebrazioni per rendere omaggio ai cittadini e personaggi di Napoli vittime dell’intolleranza

La Fondazione Valenzi prosegue con le iniziative per la riscoperta e la tutela della memoria collettiva dei cittadini e dei personaggi di Napoli attraverso la promozione della “Giornata di mobilitazione straordinaria contro il razzismo e tutte le forme di discriminazione”.

La manifestazione nasce per ricordare le vittime della città che negli anni sono state vittime di atti di intolleranza e emarginazione.



La Giornata, coordinata da Nico Pirozzi e organizzata nella ricorrenza della promulgazione delle leggi razziali fasciste emanate nel 1938, si svolgerà

giovedi 17 Novembre dalle 10 e si articolerà per tutto il giorno con una serie di eventi sul territorio di Napoli.



L’iniziativa è stata organizzata insieme al Comune di Napoli, Associazione ALI, Ufficio Scolastico Regionale della Campania, Comunità Ebraica di Napoli e Società Calcio Napoli.



Ad aprire le celebrazioni nella mattinata di giovedi sarà la cerimonia di intitolazione dello stadio del quartiere Ponticelli (Via Argine) a Giorgio Ascarelli, imprenditore napoletano di origine ebraica e fondatore del Napoli Calcio.







Dalle 12 all’Auditorium dell’istituto scolastico IPIA Sannino di Ponticelli via C. De Meis 235 sarà invece proiettato per gli studenti il documentario “Confesso che mi sono divertito – 100 anni di una vita straordinaria” sulla vita di Maurizio Valenzi, l’ex parlamentare italiano ed europeo, sindaco a Napoli dal 1975 al 1983.



“Nei due anni di vita della Fondazione – dichiara Lucia Valenzi – abbiamo dato centralità alla promozione culturale e sociale volta a restituire alla città la sua memoria collettiva. In particolare alle memorie legate alla Shoah abbiamo dedicato manifestazioni che la legano alle altre memorie, come quelle di coloro che hanno combattuto contro la camorra, allo scopo di tenere viva, soprattutto tra le nuove generazioni, quelle che più delle altre hanno segnato il passato recente della nostra città”.



Di seguito il programma della giornata:



Ore 10 – Via Argine Ponticelli - Intitolazione dell'Impianto sportivo di calcio a Giorgio Ascarelli

Ore 12 - Auditorium dell I.P.I.A “Sannino” Ponticelli via C. De Meis 235 Proiezione del documentario “Confesso che mi sono divertito”, in ricordo di Maurizio Valenzi, con la testimonianza di Lucia Valenzi e Nico Pirozzi, curatore del volume scritto da Maurizio Valenzi nel 1938 “Ebrei italiani di fronte al razzismo”, nonché coordinatore dell’evento

Ore 16 – Sala della Loggia - Maschio Angioino - Inaugurazione della mostra “Da Ascarelli a De Laurentiis - Storia di una passione infinita” curata da Davide Morgera

Ore 16.30 - Sala della Loggia - Maschio Angioino – Presentazione del volume “Azzurro Napoli, immagini inedite di una passione infinita” di Davide Morgera.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©