Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Giovani elementi: Grande successo per l'aperitivo di beneficenza

A favore della Cooperativa sociale "La Paranza"

Giovani elementi: Grande successo per l'aperitivo di beneficenza
23/07/2013, 12:56

Grande e calorosa partecipazione all’aperitivo di beneficenza organizzato dal tavolo interprofessionale Giovani eleMENTI a favore della Cooperativa sociale "La Paranza", nata nel 2006 da un’idea di Don Antonio Loffredo e dei giovani del Rione Sanità.   

Il ricavato della serata è pari a 1.800 euro, destinati a sostenere i progetti della cooperativa che, da anni, attraverso la promozione del quartiere Sanità, della sua storia, arte, cultura, e, non ultimo, della sua fede, ha avviato il processo di recupero che ha permesso la realizzazione del rilancio di una zona altamente disagiata e afflitta da forti differenze socioculturali, con la convinzione di fondo che pochi quartieri, nella nostra città, hanno allo stesso tempo situazioni di forte degrado e risorse tali da permettere un cammino di auto sviluppo.

L’evento benefico si è svolto al Neasy di Coroglio e ha visto la partecipazione di circa 400 ospiti del gruppo Giovani eleMENTI, costituito a inizio 2013 per iniziativa del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali di Napoli e che riunisce oltre 25 sigle tra Ordini professionali, Imprenditori e altre Associazioni.

“Giovani eleMENTi è un tavolo nato con l’obiettivo di rendere i giovani imprenditori e i giovani professionisti protagonisti del territorio”, ha detto Vincenzo Caputo, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori. “Nei primi mesi di attività ci siamo dedicati a studiare ed elaborare proposte utili per il rilancio economico della nostra provincia. Con questa iniziativa, invece, abbiamo voluto contribuire a un progetto di riqualificazione e impegno sociale importante, dando una mano, nel nostro piccolo, al grande lavoro che don Loffredo sta svolgendo con i suoi ragazzi in uno dei quartieri più disagiati della nostra città. Un’occasione per costruire insieme una storia diversa per i nostri ragazzi”.

Tra gli organizzatori, Lucio Marcello Falconio, Presidente dell’Associazione Giovani Farmacisti di Napoli, che ha commentato: “Circa 400 partecipanti alla serata, nonostante le incerte previsioni meteorologiche, sono una base importante per il futuro del Tavolo e sono una dimostrazione a tutti i nostri coetanei che nulla è impossibile, se si lavora quotidianamente con impegno per raggiungere gli obiettivi prefissati, tendendo sempre al miglior risultato”.

A fargli eco, Ettore Nardi, delegato under 40 dell’Ordine Ingegneri di Napoli, che ha sottolineato: “Il successo dell’iniziativa è stato frutto di molteplici fattori: dall’impegno di tutti i partecipanti al Tavolo Giovani eleMENTI, alla collaborazione nata con i gestori del Neasy, sin da subito entusiasti di ospitare una serata di solidarietà e alla partecipazione dei tantissimi amici e dell’Assessore comunale, Alessandra Clemente, che hanno condiviso con noi il vincente binomio divertimento-beneficenza.”

Anche Aniello Tirelli, giovane dell’Ordine Architetti di Napoli, a conclusione dell’evento ha elogiato “l’impegno di tutti, nato da un sogno divenuto realtà: condividere il comune progetto del Tavolo, realizzandolo come pezzi di un mosaico, in cui ciascun partecipante ha dato il proprio contributo organizzativo in relazione alla professionalità che lo contraddistingue”.

***

Giovani eleMENTI è il tavolo interprofessionale ideato e promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione degli Industriali di Napoli che riunisce gli under 40 di associazioni e ordini professionali napoletani. Protagonisti del tavolo, oltre ai Giovani dell'Unione di Napoli, i Giovani dell’Acen, dell’Agifar, dell’Aiga Napoli e Nola, dell’Anicav, della Camera Penale di Napoli, della Cna, della Confapi, di Confcommercio, di Federspecializzandi, dei Giovani Giornalisti, dei Giovani Praticanti Avvocati, dei Giovani Ricercatori, dei Leo, dell’Ordine degli Ingegneri, dell’Ordine degli Architetti – Dipartimento Politiche Giovanili, dell’Ordine dei Geologi, del Rotaract – Golfo di Napoli,  dell’Ugdcec e alcune associazioni di studenti universitari (Collaboration World Progetto Butterfly).

Giovani eleMenti, realtà sempre aperta a ulteriori adesioni, si propone di avviare una riflessione seria e puntuale sul ruolo che le forze produttive giovani potranno svolgere per il rilancio dell’economia provinciale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©