Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Giovanissimi talenti della musica al Rione Sanità


Giovanissimi talenti della musica al Rione Sanità
25/05/2012, 10:05

Sta per concludersi la programmazione degli appuntamenti culturali di “Omaggio ai Monumenti al Rione Sanità” curati dall’Associazione Culturale Officinae Efesti, in collaborazione con le Catacombe di Napoli e con L'Altra Napoli Onlus, con la direzione artistica di Agostino Riitano, che ha riscosso un grande successo di pubblico e visitatori.
Sabato 26 e domenica 27 maggio, in due location dal grande fascino e pregio storico artistico, nel Chiostro di fra' Nuvolo (nella Basilica di S. Maria della Sanità) e nelle Catacombe di San Gennaro, saranno ospiti due concerti di altrettanto prestigio e carica emotiva: rispettivamente sabato, nel Chiostro, il concerto Jazz dei giovanissimi Off-beat trio. Gli elementi caratteristici di questo giovane gruppo di musicisti sono la consapevolezza di ambiguità e progressiva evoluzione sonora e stilistica, l’assente desiderio di classificarsi in un singolo e determinato genere musicale, e la voglia di esprimere sinceramente e senza congetture la propria personalità e il proprio gusto nella musica. E domenica, invece, nella cornice suggestiva delle Catacombe di San Gennaro la chitarrista Anna Mancini, regina italiana del tapping e del finger style, chitarrista acustica solista, la giovane e talentuosa musicista partenopea che usa le sei corde come una percussione. Appassionata di musica sin dall'infanzia, Anna Mancini si appresta allo studio del pianoforte in età adolescenziale ma lo accantona a causa della pressione ricevuta dai continui cliché che le vengono imposti dall'insegnante. A seguito di alcuni anni, sceglie la chitarra come mezzo di comunicazione, imparando a suonarla in maniera convenzionale finché scopre lo stile acustico contemporaneo rimanendone folgorata in quanto le rievoca, tra le tante, la sua passione per la batteria, negatale da bambina. Il suo percorso artistico solista inizia ufficialmente, sotto lo pseudonimo di Nan Bulan, con la realizzazione di un album di inediti in fingerstyle: l'album, intitolato "All For Love", non viene mai edito per scelta personale ma distrubuito in diversi paesi del mondo dopo esser stato presentato al Circolo Degli Artisti di Roma, nel novembre del 2010, dove parte la sua attività live. Da lì seguono diverse tappe italiane tra clubs e manifestazioni di rilievo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©