Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Giuliana Covella a "La bottega delle meraviglie" con i Lions


Giuliana Covella a 'La bottega delle meraviglie' con i Lions
08/10/2010, 12:10


NAPOLI - "I viaggi nella cronaca" è un progetto per l'anno sociale 2010\\\\2011 del club 2 torri- torre del greco del distretto Leo 108Ya. Scopo dell'iniziativa è quello di diffondere tra i giovani il tema della legalità mettendoli altresì in contatto con realtà associative già consolidate nel paese che operano per il ripristino della legalità nelle zone geografiche maggiormente colpite dalle mafie nonchè conoscere i beni confiscati e riconvertiti in luoghi di aggregazione sociale. Il tutto raccogliendo fondi da destinare a tali associazioni. Tra gli appuntamenti domenica 10 ottobre 2010, i Leo saranno presso il Wine Bar, cooperativa sociale, "la bottega delle meraviglie" sito in via Pietro Colletta a Napoli 45 a Napoli per incontrare il gruppo Prodos e i rappresentanti dell'associazione Meti che opera nel quartiere di Forcella fornendo servizi alla comunità presso un bene confiscato alla camorra. Nel corso dell'incontro verrà presentato il libro della giornalista Giuliana Covella "Otto centimetri di morte, la fine del sogno di Luigi Sica" (ed. Guida) che narra un episodio di cronaca realmente avvenuto a Napoli, le cui pagine verranno interpretate da alcuni giovani leoattori. Seguirà un aperitivo a base di prodotti " a kilometro zero" e prodotti provenienti dalle "terre di Libera". Tutti gli utili verranno destinati alle attività del centro di aggregazione giovanile gestito dalla cooperativa sociale che opera fornendo tali iniziative alla società: doposcuola per i minori di forcella, incontri con le donne di quartiere, incontri di medicina e prevenzione alla salute, lezioni di italiano per immigrati del territorio, scuola di teatro per i minori del quartiere. Saranno presenti insieme ai Leo: rappresentanti di Libera, rappresentanti di Forze dell’Ordine, i ragazzi del quartiere che partecipano al progetto di recupero, giornalisti, rappresentanti istituzionali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©