Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Giuseppe Ayala: "Chi ha paura muore ogni giorno"


Giuseppe Ayala: 'Chi ha paura muore ogni giorno'
03/04/2012, 14:04

GIUSEPPE AYALA Chi ha paura muore ogni giorno i miei anni con Falcone e Borsellino TRATTO DALL’OMONIMO LIBRO EDITO MONDADORI  e con Francesca Ceci regia Gabriele Guidi Dopo quasi vent’anni dal drammatico 1992 - che ha visto la tragica scomparsa di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino - Giuseppe Ayala ha deciso di raccontare la sua verità, mettendosi alla prova con un nuovo mezzo comunicativo: il teatro. La storia di quegli anni e la straordinaria esperienza vissuta al fianco di Falcone e Borsellino (con i quali condivise la vita professionale quotidiana, ma soprattutto una profonda amicizia), danno vita ad un “incontro-spettacolo” che pone l’attenzione sulla Sicilia, su Cosa Nostra, sulla politica e la giustizia italiana di allora… come di oggi. E’ una storia di vittorie enormi, di alcuni fallimenti, di speranze deluse e tanti luoghi comuni, primo fra i quali che “le stragi fermarono il pool anti-mafia”. “Il nostro lavoro non si arrestò per la reazione di Cosa Nostra; noi fummo fermati da pezzi delle istituzioni dello Stato! E’ venuto il momento di chiarirlo” (G.Ayala).

In scena GIUSEPPE AYALA e FRANCESCA CECI Testi GIUSEPPE AYALA con il contributo di ENNIO SPERANZA Musiche ROBERTO COLAVALLE & MATTEO CREMOLINI Luci PIETRO SPERDUTI Proiezioni ALESSIA SAMBRINI Collaborazione al progetto MASSIMO NATALE Direzione artistica e produzione GABRIELE GUIDI GIUSEPPE AYALA

Giuseppe Maria Ayala, magistrato, è nato il 18 Maggio 1945 a Caltanissetta ed abita tra Roma e Palermo. Dopo la laurea in giurisprudenza, conseguita all'Università degli studi di Palermo, esercita la professione di sostituto procuratore della Repubblica. E’ stato Pubblico Ministero al primo maxi-processo. Nell’aprile 1992 inizia la carriera politica (con il Partito Repubblicano e poi con i DS) per due legislature alla Camera e due legislature al Senato. Ha rivestito il ruolo di Sottosegretario di Stato Grazia e Giustizia dal 1996 al 2000. E' rientrato in magistratura e esercita presso la Corte d’Appello a L’Aquila.

FRANCESCA CECI
Ha studiato per molti anni recitazione e dizione in accademia e scuole di prestigio ricevendo nel 2005, in Campidoglio, il premio come "miglior attrice emergente". Ha partecipato a tanti spettacoli teatrali, tra i quali “Un sogno di famiglia” (regia E. Montesano), “Il marchese del grillo”, (regia P. Franco), “Il sapore della luna”, (regia M. Falaguasta), “M@i dire mouse”, (regia E. Brignano). Per il cinema ha girato alcuni film come "Padash" (regia K. Tabrizi), "Ovunque Miracoli", (regia S. Metastasio) e "Olè" (regia C. Vanzina). Ha partecipato ad alcune campagne pubblicitarie tra le quali “Dolce e Gabbana” per la regia di Giuseppe Tornatore.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©