Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Al Consiglio Comunale il romanzo d'esordio di Gaetano Eboli

Giustizia: presentato un legal thriller targato Napoli


.

Giustizia: presentato un legal thriller targato Napoli
23/06/2010, 15:06

NAPOLI - E’ stato presentato nella sala Multimediale del Consiglio Comunale il primo libro di Gaetano Eboli dal titolo “P.Q.M. – Giustizia è fatta”. Nel romanzo l’autore racconta il rapporto tra una giovane detenuta sudamericana e un giudice di sorveglianza speciale. Lei si trova stritolata nell’ingranaggio della giustizia italiana, lui affronta il suo lavoro con onestà tra  mille insidie e contraddizioni. Un legal thriller alla partenopea, nel quale i due protagonisti devono affrontare intrighi e soprusi che si dipanano sullo sfondo di una Napoli afflitta da se stessa, con le sue contraddizioni e le sue eterne malattie. Soprattutto, un romanzo autobiografico che prende spunto dalle difficoltà incontrate dallo stesso Eboli in dodici anni di carriera come giudice del Tribunale di Sorveglianza. La trama rappresenta anche un mezzo per riflettere sul sistema della giustizia penale italiana. Un mondo spesso abitato da squali, come cita l’autore: “Ecco come funziona la giustizia - si sfoga il protagonista in una delle pagine di "P.q.m." – “i pesci piccoli cadono sempre nella rete mentre gli squali, i barracuda, le orche assassine, restano indisturbati in mare aperto, a nutrirsi di tutto ciò che passa davanti a loro”.
All’incontro, promosso dall’associazione culturale Napoli presieduta dal consigliere comunale Marco Mansueto, hanno preso parte diversi esponenti del mondo legale campano che hanno sottolineato come il settore legale a Napoli non abbia niente da invidiare a quello del resto d’Italia.Il comparto, insomma, trova in regione le stesse difficoltà che attanagliano il paese: soprattutto se si tratta di donne, per le quali la giustizia è ancora a volte un miraggio lontano.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©