Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

Lo chiede una petizione di 600 aziende agricole

Gli agricoltori lombardi vogliono le coltivazioni Ogm


Gli agricoltori lombardi vogliono le coltivazioni Ogm
08/02/2014, 12:31

MANTOVA - Ci sono 600 aziende lombarde, in provincia di Mantova, che hanno inviato una petizione alla Regione Lombardia per chiedere di poter usare un mais geneticamente modificato, per essere esatto il "Mon 810". SI tratta di un mais prodotto dalla Monsanto che mescola alla pianta il Dna di un batterio che produce una sostanza tossica. Lo scopo è impedire ad insetti come la "Piralide del mais europea" di nuocere alle piantagioni di mais, aumentando quindi la resa. 

Secondo gli agricoltori che hanno deciso di presentare questa petizione, l'introduzione del mais Ogm permetterebbe di aumentare la produzione del 10% almeno, riducendo i costi. Inoltre sostengono che l'uso di questo mais non ha alcuna influenza sul biologico dato che - secondo loro - biologico e prodotti Ogm vanno di pari passo negli Usa come in Spagna, in Brasile come in Argentina. 

Ovviamente, parere opposto da parte di chi sostiene la pericolosità dell'uso indiscriminato dell'Ogm. E che soprattutto fa notare come usando il mais Ogm si perderebbe quella che è la caratteristica numero 1 dell'agricoltura italiana, cioè la biodiversità.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©