Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Progetto musicale “sposato” dalla Cheyenne Records

Gli “In3ecci sonori” del trio “Ivaluda”


Gli “In3ecci sonori” del trio “Ivaluda”
12/05/2012, 12:05

NAPOLI - Esordio discografico per il trio “Ivaluda”, anagramma contenente le iniziali dei nomi dei componenti  del gruppo (Ivan, Luciano, Daniele). Il progetto musicale è stato “sposato” dalla nota etichetta discografica Cheyenne Records di Giorgio Bennato.  La preparazione del disco è durata dall’ottobre 2011 a febbraio 2012.

All’interno dell’album,  alcuni testi sono stati scritti proprio da Giorgio Bennato, insieme al  fratello Eugenio.  Il Cd contiene dieci brani inediti ed una cover de “L’Isola che non c’è”, notissimo brano  del terzo dei fratelli Bennato,  Edoardo.
 
“In3ecci sonori” è un progetto musicale, a detta dei tre artisti, Ivan Calabrese (voce e chitarra),  Daniele De Santo (basso), Luciano De Fortuna (percussioni), nato per  raccontare la vita di ogni giorno. La vita della  gente semplice,  all’interno della quale,  il trio “Ivaluda” prova ad incamminarsi per descrivere il  mondo  senza  evitare la dura verità che lo caratterizza.
 
L’inizio del progetto “Ivaluda” è  da ricercare nei numerosissimi locali campani, dove il trio ha suonato imponendosi sulla scena musicale,  proponendo cover che vanno dal blues, al pop internazionale, alla musica cantautorale italiana, allo swing, al funk ed al reggae, per poi approdare nel giugno del 2011 sul palco della importantissima  rassegna “Pozzuol Jazz festival”.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.