Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Censis: cala il consumo di vino, aumenta quello di birra

Gli italiani preferiscono superalcolici al nettare degli dei


Gli italiani preferiscono superalcolici al nettare degli dei
28/10/2011, 11:10

ROMA – Gli italiani preferiscono la birra e i superalcolici al nettare degli dei: il vino. È il Censis a stilare l’ultimo rapporto sui gusti dei nostri connazionali e la fotografia che ne viene fuori è questa: nella nuova realtà socio-culturale italiana si nota una drastica riduzione dei consumi del vino a favore del consumo di birra e di superalcolici. I dati allarmanti che emergono dal rapporto Censis, però, sono altri: sostanziale crescita della moda del “fuori pasto” e aumento della platea dei consumatori. Si affacciano sulla scena dei bevitori le donne e anche una categoria a rischio, precedentemente meno visibile, i giovani.
La ricerca Censis è articolata in questo modo. Nella prima delle due elaborazioni proposte sono stati presi in considerazione i consumi nel tempo - tra il 1991 e il 2011 - di bevande alcoliche (birra, vino, aperitivi e superalcolici) tra giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni. È emerso che in vent’anni il consumo di birra è quasi stabile, mentre si registra un calo di consumo di vino: aumenta la platea dei consumatori moderati e calano i consumatori eccessivi. Il consumo di aperitivi e di superalcolici, invece, segnano rispettivamente un incremento del 10% e del 20%. Aumento legato alla moda del “fuori pasto”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©