Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Gli strapagati attori di fiction


Gli strapagati attori di fiction
23/04/2012, 19:04

Sono strapagati, stravisti e strafamosi. Chi sono? Gli attori di fiction italiane che per un impegno che va dalle quattro alle otto settimane guadagnano cifre incredibili. Stando a quanto dichiara il mesile Tivù questi attori, guadagnano molto più dei loro colleghi che recitano per il cinema.
Secondo il mensile, i tre più richiesti, e di consegueza meglio pagati, sono Luca Zingaretti, Beppe Fiorello e Gigi Proietti. Luca Zingaretti per ogni puntata del suo Commissario Montalbano guadagnerebbe 450 mila euro a puntata.  Beppe Fiorello, per una miniserie in due episodi, riceverebbe un cachet tra i 400 mila e i 600 mila euro.  Gigi Proietti 'costa', invece, 500 mila euro. Don Matteo, poi, ha dei costi esorbitanti: Terence Hill, per una stagione, guadagnerebbe quasi un milione di euro, mentre Nino Frassica  500 mila euro. Raul Bova intascherebbe 300 mila euro per un film tv,  500 mila per una miniserie e 1,2 milioni per una fiction intera. Un po' meno costose le donne: Gabriella Pession chiederebbe 100 mila euro a puntata, Vittoria Puccini al massimo 400 mila,  Kasia Smutniak sui 250mila euro totali.
Tutto questo senza contare che anche gli sceneggiatori comportano i loro bei costi:per una miniserie da due puntate, Andrea Purgatori (La leggenda del bandito e del campione, Caravaggio) guadagnerebbe tra i 120mila e i 180mila euro totali, Giancarlo De Cataldo (Romanzo criminale, Gli ultimi del paradiso) tra i 120mila e i 140mila euro, Rulli&Petraglia (La meglio gioventù, O' professore) 240mila, Umberto Contarello (Il segreto dell'acqua, Rino Gaetano Ma il cielo è sempre più blu) 60mila a puntata per una miniserie da sei puntate.Se poi i risultati fossero sempre al livello delle spese...

Commenta Stampa
di Redazione J Gossip
Riproduzione riservata ©