Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

GRANDE SUCCESSO DEL PREMIO CHARLOT


GRANDE SUCCESSO DEL PREMIO CHARLOT
23/07/2008, 08:07

Cala il sipario anche sulla seconda serata del Premio Charlot che ha visto come protagonisti le travolgenti Iene Gigi e Ros. La kermesse che anche ieri sera, lunedì 21 luglio, ha preso il via con il gruppo musicale dei “Manciva” che ha eseguito il brano “Storia muta e musica”, un omaggio a Charlie Chaplin, è stata condotta da un brillante e come sempre disponibile Gaetano Stella. Subito sul palco le due Iene che non hanno perso l’occasione di far notare al pubblico la somiglianza (almeno per il taglio di capelli) del presentatore con Toto Cutugno, per poi continuare ad usare Stella come cavia, facendolo diventare nientepopodimeno che Wladimir Luxsuria. Stella, ignaro di tutto, è stato al gioco, dimostrando di essere un ottimo attore, capace anche di andare a braccio e di mantenere il ritmo dei due giovani comici di Italia 1. La serata è poi proseguita con l’esibizione dei nuovi talenti, che come per la sera precedente hanno ottenuto un buon consenso da parte del pubblico. Comici diversi tra loro, che hanno offerto al pubblico momenti di magia, momenti circensi, di mimo e di classico cabaret. Prima della conclusione della serata sono ritornati in scena Gigi e Ros, che hanno eseguito alcuni brani tratti dal loro ultimo lavoro teatrale. La serata si è poi conclusa con la seconda selezione dei giovani di “Sanremo Famosi” per il musical “Non Mollare” di Gigi D’Alessio e Peppe Lanzetta.

Domani, 23 luglio 2008, il Premio Charlot si ferma per dare la possibilità ai tecnici Rai di allestire l’area archeologica dei Templi in vista del galà di venerdì 25 luglio, ma intanto proseguono le iniziative per festeggiare il ventennale della kermesse ideata da Claudio Tortora.
Venti anni non sono pochi, costano fatica, sudore, inventiva per offrire sempre qualcosa di diverso e di qualità superiore all’edizione precedente. Venti anni in cui il patron del Premio Charlot Claudio Tortora ha profuso enormi energie per far crescere sempre più una manifestazione che, nel corso dei vari anni, ha vissuto anche tante peripezie. Vedere, perciò, tale kermesse, raggiungere gli altissimi livelli che caratterizzano l’edizione di quest’anno, è sicuramente motivo di grande orgoglio. Come motivo d’orgoglio è sapere che il ventennale non è passato inosservato e che personaggi importanti del mondo imprenditoriale campano intendono onorare tale ricorrenza.
In occasione della XX edizione del Premio Charlot, infatti, l’artigiano Gustavo Renna ha realizzato per conto del Consorzio Oromare, di cui fa parte, una medaglia commemorativa in oro che sarà consegnata agli organizzatori da uno dei personaggi di spicco presenti a Paestum nel corso della serata di gala. Su questa medaglia sono raffigurati un profilo di Charlot, la classica “paglietta” di Nino Taranto e l’elenco di tutti i vincitori delle precedenti edizioni del Premio.
Questa medaglia, unica ed esclusiva, sarà custodita dagli organizzatori, mentre al personaggio dello spettacolo premiato, che verrà indicato da una apposita commissione, sarà consegnata una copia identica, sempre in oro, e indicata con il n. 1 in quanto trattasi di una serie limitata.   
Oromare è un consorzio leader nel comparto orafo campano, costituito nel 1998 con oltre 200 piccole e medie imprese ed ha sede nella zona industriale di Marcianise (Caserta).
Oltre 75 milioni di euro di investimento e 1.300 addetti occupati. La tipologia dei prodotti commercializzati e realizzati esclusivamente da artigiani sono il corallo e il cammeo (antica tradizione tornese), l’oro e l’argento (tradizione napoletana) e altri prodotti come le perle e gli orologi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©