Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Grande successo per Comicon


Grande successo per Comicon
02/05/2010, 17:05

Trentamila visitatori in tre giorni hanno affollato Castel Sant’Elmo e la Mostra d’Oltremare. Migliaia i disegni autografati dai più prestigiosi autori internazionali della nona arte, più di 100 gli ospiti che si sono alternati negli innumerevoli incontri e dibattiti sul fumetto, centinaia i cosplayers che hanno imperversato alla Mostra, prendendo parte al Comicon Cosplay Challenge. Questi i numeri della XII edizione di Comicon che ha “sposato” il Gamecon e, per la prima volta, si è presentato al pubblico nella doppia sede di Castel Sant’Elmo (con i suoi 56 stand tra case editrici e antiquari) e della Mostra d’Oltremare (dove erano 57 gli spazi tra fumetterie e videogames).
“Siamo molto soddisfatti – spiega il direttore della manifestazione Claudio Curcio - per la piena riuscita dell’esperimento della doppia sede. A Castel Sant’Elmo le mostre sono state apprezzate da un pubblico attento che ha potuto goderne in un’atmosfera non caotica, mentre la Mostra d’Oltremare ha ospitato un vero e proprio happening, che ha visto protagonisti migliaia di videogamers, cosplayers e appassionati di giochi tradizionali”. La doppia sede ha pienamente soddisfatto anche le aspettative degli espositori, mentre il pubblico ha apprezzato il biglietto unico che dava accesso a tutte le sedi per i tre giorni: sorprendente il boom della vendita dei biglietti online, che ha raggiunto quota duemila.
Molto apprezzati dagli appassionati gli incontri con gli artisti italiani e gli ospiti internazionali: Milo Manara, Gilbert Hernandez, Carlos Trillo, Georges Wolinski, Edmond Baudoin, Baru, Andrea Bruno, Giuseppe Palumbo, Ulli Lust, Uli Oesterle, Marzena Sowa. E ancora: Luigi Corteggi, Jim Avignon, Jon Burgerman, Mathieu Sapin, Alfred, Bastien Vivès, Anne Simon, Lee Bermejo, Tito Faraci, Riccardo Burchielli, Galvao, Sylvain Savoia, Goran Sudzuka, Kai Pfeifer, David Revoy, Gianluca Costantini, Maurizio Rosenzweig.
In più, innumerevoli sono stati i fumettisti giunti a Napoli per gli incontri curati dalle case editrici, tra cui Mario Gomboli e Alfredo Castelli che con Milo Manara hanno presentato la riedizione di Un fascio di bombe, fumetto del 1975 sulla stagione della stragi in Italia e Pasquale Ruju e Maurizio Di Vincenzo della Bonelli che hanno presentato il nuovo fumetto, Cassidy.
Successo anche per la sezione cartoona che ha presentato una serie inedita del cartone animato per Pocoyo e una selezione di cortometraggi internazionali.
Tante anche le novità tecnologiche presentate a partire dai nuovi videogames per Nintendo Wii come Super Mario e Wii Sports Resort, fino alla Mobile Art realizzata su Iphone dall’artista napoletano Francesco Salvati e i primi esperimenti di fumetto su Ipad presentati dalla casa editrice Tunué.
Le mostre di Comicon a Villa Pignatelli, Nero Napoletano e High Contrast, resteranno aperte fino al 17 maggio. Mentre Urban Superstar Festival Back from Black al Madre sarà visitabile fino al 14 giugno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©