Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Iniziativa singolare

Grumo Nevano, tanta allegria per 'Un albero per ogni neonato'


Grumo Nevano, tanta allegria per 'Un albero per ogni neonato'
09/02/2009, 13:02

Lo sguardo rapito dei bambini è stato il filo conduttore della tre giorni dedicata ai nati di Grumo Nevano tra il 1999 ed il 2000.
Venerdì mattina c’è stata la ‘cerimonia’ di apposizione delle targhe agli alberelli piantati nelle scuole della città. Il sindaco Fiorella Bilancio si è recata nelle scuole ed ha ‘aiutato’ i piccoli alunni ad ‘identificare’ il proprio albero apponendo una targhetta con nome e data di nascita.
Da quel momento in poi è stata ufficializzata l’appartenenza della pianta al bimbo. Il giorno dopo, sabato mattina, muniti di pennello, secchiello, tutina e mascherina, i piccoli hanno iniziato a dipingere l’albero più grande del mondo, lungo circa 400 metri, lungo via Calvani e fino a ‘Piazza Meucci’.
La pioggia, purtroppo, iniziata a cadere copiosa, non ha permesso ai bambini-pittori di stabilire il record ma la festa è andata ugualmente avanti, spostandosi solo di qualche centinaio di metri.
Nella palestra della scuola di via Meucci, infatti, un coinvolgente gruppo di animatori ha regalato gioia ed allegria ai piccoli, chiamati a ‘disegnare’ con il corpo l’albero che la pioggia non ha permesso loro di dipingere sulla sede stradale.
Domenica mattina, a partire dalle 11, in una affollata aula consiliare, i piccoli, dopo aver assistito all’esilarante spettacolo del mago ‘Iccio pasticcio’ hanno potuto ritirare la tessera ambientale recante i loro dati anagrafici, il tipo di albero e dove è stato piantato.
Si tratta di una sorta di carta di identità ambientale che ‘certifica’ l’appartenenza della pianta. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©