Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

HELLBOY 2: THE GOLDEN ARMY


HELLBOY 2: THE GOLDEN ARMY
28/07/2008, 11:07

Sorprendentemente piacevole questo secondo titolo di Hellboy realizzato dal non famosissimo Guillermo del Toro. Il film pare partire in maniera un po’ troppo frettolosa ma riesce a riprendere il giusto ritmo quasi subito. Del Toro si decide ad abbandonare il genere, di solito malrealizzato, dell’horror storico e si avventura (con un buon risultato) nella realizzazione di questo film che, anche se forse condito con un po’ troppi effetti speciali ed esseri che a volte ricordano eccessivamente quelli del più famoso “Signore degli anelli”, cattura il pubblico e lo diverte inserendo, tra una scazzottata, un’esplosione e qualche elfo ballerino, scene di un romanticismo non banale e battute che fanno sorridere.

Una pellicola che, senza troppe pretese, riesce però a lasciare il segno nello spettatore. Un film pensato sicuramente per un pubblico giovane ma che, senza dubbio, non annoierà i più “disincantati”. Ottima e credibile l’interpretazione di Ron Perlman (attore dal volto “cattivo” e dalla grande espressività) che entra alla perfezione nei panni del protagonista: un demone buono che lotta, insieme alla sua amata Liz (la bella e brava Selma Blair) e a un dolcissimo “uomo pesce”, contro le forze del male. Avventura, Amore e una fresca ironia fanno di questo “movie” un buon prodotto per grandi e piccini e, nello scarno e di solito scadente palcoscenico estivo, rappresentano un’eccezione che val la pena seguire e “gustare”.

Voto: 7

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©