Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

I FILM IN USCITA QUESTO WEEK END


I FILM IN USCITA QUESTO WEEK END
08/03/2008, 13:03

Biutiful Cauntri

Proprio mentre dilaga lo scandalo dello smaltimento dei rifiuti, esce nelle sale un documentario che cerca di dare una visione del problema, rimarcando l'assoluta colpevolezza delle istituzioni e la vergognosa libertà nella quale riescono a muoversi le organizzazioni malavitose che gestiscono il ricco business della spazzatura. E mentre le persone si ammalano, gli autori della pellicola si domandano come sia possibile che in Italia, oggi, possano ancora succedere cose del genere...

Cenerentola e gli 007 nani

Sulla scia di "Shrek" un digital cartoon dissacrante e divertente...
Il Mago che veglia sul Paese delle Favole è un pò stressato, e decide di prendersi una vacanza lasciando tutto in mano ai suoi assistenti, Mambo e Munk. Mambo, stanco della situazione, vuole dare una scossa all'ordine costituito: tutto, ma non il solito vecchio e noioso "lieto fine" ogni volta. Il mondo delle favole corre un grosso pericolo, perchè il delicato equilibrio che esisteva tra il male ed il bene é ormai cessato e la Matrigna cerca di approfittare di questo momento guidando un manipolo di cattivi alla presa del potere. Ci penserà la figliastra Ella, divisa tra l'amore per un principe e Rick, un servo di palazzo, a riportare le cose a posto, mettendosi a capo della resistenza.

Family Game

Il secondo film di Alfredo Arciero (l’esordio fu nel ’98 con "Dio c’è"): non entusiasma ma vale la pena.
Vittorio, un ragazzo sulla quarantina sta ottenendo tutto ciò che desidera dalla propria vita, un lavoro che lo gratifica, é un assistente chirurgo presso una clinica privata, una splendida famiglia, una casa che adora. Purtroppo dietro l'angolo e dietro la facciata della sua vita perfetta, qualcosa inizia a non andare per il verso giusto. Martina, la figlia quindicenne, ha seri problemi a scuola con dei ragazzi che la prendono in giro per via di una forte amicizia con una sua compagna di classe. Matteo, 11 anni, passa ore di fronte al computer, trovando in un videogioco che simula la famiglia virtuale, un succedaneo alla propria. Quando a causa di una vacanza degli anziani genitori, Andrea, il fratello minore di Vittorio, appena uscito da un centro di recupero per ex tossicodipendenti, si trasferisce a casa sua, la situazione si complica ulteriormente. Anche se la carriera di Vittorio va a gonfie vele, il rapporto con il fratello non decolla, non riescono ad entrare in contatto, per via di caratteri che sono uno l'opposto dell'altro. Nessuno dei due é disposto a rinunciare ai pregiudizi sull'altro.

Grande, grosso e Verdone

Carlo Verdone torna sul grande schermo riproponendo alcuni dei personaggi divenuti celebri nei suoi primi film. Operazione rischiosa, gli anni hanno reso questi personaggi anche un po' patetici...
Si tratta di tre storie parallele. Nella prima, Leo e la sua famiglia si svegliano di buon'ora per partecipare ad un raduno di boy scout, ma i loro progetti vengono interrotti dall'improvvisa morte dell'anziana madre di lui che vive con loro. Leo e la moglie dovranno occuparsi del funerale ma, per via dell'impresario delle pompe funebri, una triste formalità si trasformerà in un incubo infernale. Nella seconda storia Callisto Cagnato, temuto professore universitario, dal carattere burbero e severo, é preoccupato dal fatto che il figlio ventenne, Severiano, non riesce ad intrattenere molti rapporti con l'esterno, soprattutto con le ragazze. Decide così di fargli conoscere una sua studentessa, ed in effetti, fra i due ragazzi scocca la scintilla. L'epilogo della storia però é tutt'altro che prevedibile. La terza ed ultima storia, vede una coppia benestante e cafona, Moreno Vecchiarutti e sua moglie Enza, recarsi con il figlio in vacanza a Taormina, sotto consiglio del loro terapista, per affrontare quel classico momento di stanchezza e di mancanza di desiderio che prima o poi si presenta in ogni rapporto... ma la vacanza anziché riavvicinare marito e moglie, sembra in un primo momento allontanarli ulteriormente...

Lezioni di felicità

Favolismo naif per questo film franco - belga.
Le vite di uno scrittore di successo e di una commessa di un negozio, non potrebbero essere più diverse e più lontane: il primo, Balthazar, é stato baciato dalla fortuna, ha una bella moglie, una bella casa, un lavoro che gli ha dato il successo; Odette, la commessa, non ha una compagno e vive in una casa popolare con due figli dal carattere "difficile". Nonostante queste premesse l'infelice, l'insoddisfatto, tra i due é proprio Balthazar. Per una serie di circostanze casuali, le vite dei due entreranno in contatto e da quel momento le cose non saranno più come prima per entrambe...

Vogliamo anche le rose

E non poteva che uscire questo week end un film con questo titolo e questi contenuti...
Negli anni sessanta e settanta, il movimento femminista e le aperture mentali portate dalla liberazione sessuale contribuirono fortemente a sradicare in Italia la tradizionale concezione della società, impostata sino ad allora su una struttura patriarcale, maschilista e maritale, che vedeva quindi le donne relegate a coprire dei precisi ruoli quali quelli di madri efficienti, mogli obbedienti, figlie integerrime. Il documentario riporta indietro nel tempo ripercorrendo, attraverso svariati documenti e le voci fuori campo di tre protagoniste, le varie tappe di questo storico cambiamento nella nostra società...

Commenta Stampa
di Serena Riviezzo
Riproduzione riservata ©