Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

"I ragazzi di Scampia" presentano il nuovo Cd


'I ragazzi di Scampia' presentano il nuovo Cd
08/09/2009, 11:09


L’Orchestra “I ragazzi di Scampia” presenterà domani sera con RAITRADE il nuovo CD denominato PARLA POTABILE. Brani inediti firmati da Enzo Decaro, che ha musicato una poesia di Massimo Troisi, Tullio De Piscopo, Lino Banfi, Mariella Nava, Gino Paoli, Gigi D’Alessio e Brunella Selo. Con il Progetto Pegaso si intende promuovere un incontro tra ragazzi con storie ed esperienze diverse e divertirsi con un concerto che tratta poesia, musica, tematiche sociali. L’orchestra è il risultato di un iniziale impegno di alcuni docenti di musica della Scuola Media Statale “Carlo Levi” di Scampia, animati da un unico grande sogno: realizzare il progetto di una Scuola di Musica Permanente e Gratuita, un’Orchestra Stabile sul territorio di Scampia che permetta a tutti i giovani di avvicinarsi al mondo dell’arte attraverso lo studio della musica. Nel 2004 nasce il gruppo denominato Orchestra “I Ragazzi di Scampia”, formato attualmente da 17 ragazzi provenienti dalla Scuola Media Statale ad Indirizzo Musicale istituita dieci anni or sono sul territorio come Sperimentazione Musicale .
Nel 2007 l’Orchestra “I Ragazzi di Scampia” è invitata a partecipare al Festival di Sanremo dall’artista Gigi Finizio per interpretare insieme il brano “Musica e Speranza”. Il progetto Pegaso a titolarità della Cooperativa Sociale Iskra di Sala Consilina è un progetto contro il disagio e la dispersione scolastica, voluto dalla Fondazione Sud e realizzato da numerose Cooperative Sociali e che coinvolge oltre 2.000 giovani negli istituti scolastici del Vallo di Diano, della Val d’Agri, dell’Irno, della Costiera Amalfitana, dell’Agro Nocerino e del Vulture Melfese.  Quello di domani sera, sarà un forte appello affinché insieme e dal degrado si possa sanare ciò che appare irrimediabilmente compromesso, perché anche dalle vicende più disastrose, insieme è possibile cambiare.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©