Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

I registi Alberto Rondalli e Pino Tordiglione applauditissimi alla seconda edizione del Cinefort Festival


I registi Alberto Rondalli e Pino Tordiglione applauditissimi alla seconda edizione del  Cinefort Festival
11/09/2010, 09:09


SAN GIORGIO LA MOLARA (BN) - I registi Alberto Rondalli e Pino Tordiglione applauditissimi alla seconda edizione del Cinefort Festival, dedicato ai corti d'autore, tenutosi nello splendido scenario dell'ex convento Domenicano del piccolissimo centro sannita, San Giorgio La Molara. "Sono contento di essere qui quest'anno insieme all'amico Alberto Rondalli a significare che il cinema italiano ha bisogno di nuove risorse culturali meritocratiche, oltre che economiche; nelle vostre opere traspare il desiderio di tornare ai valori dell'uomo, rievocare il passato ed il chiedersi da dove veniamo, significa ricongiungersi con la radice della propria terra nell'assoluto valore dell'esserci." -dichiara il regista Pino Tordiglione. "Ho fatto tanti chilometri per essere con voi stasera, ne è valsa la pena, vedere tanti giovani registi in erba accompagna la vitalità e la creatività del cinema italiano; a voi organizzatori va il mio plauso e l'incoraggiamento a continuare perseverando" -afferma Alberto Rondalli. E’ Davide Pannullo il vincitore della seconda edizione del CineFort Festival: il regista, 28 anni di Benevento, si è aggiudicato il festival di cortometraggi con “Un Cappello di Speranze”. La giuria ha premiato Pannullo per “la buona tecnica del corto, per il taglio fotografico e per l’ispirata colonna sonora eseguita da Enrico Falbo”. Menzioni speciali della giuria anche per il “Dottor Stranamore” di Vincenzo De Matteo e per “Sguardo sul vuoto” di Alessandro Di Gioia. Con la vittoria di Pannullo va in archivio anche la seconda edizione del CineFort Festival che, in tutte e due le serate, ha fatto registrare il tutto esaurito nelle due sale allestite dall’associazione “Cinefort”. Applauditi i due cortometraggi della sezione “E-Laborando” (“La scommoneca” di Umberto Rinaldi e “Uno per due” del duo Corvino – Cozzi): i corti sono il frutto dei laboratori semestrali che, l’associazione Cinefort, organizza nei comuni fortorini per promuovere la realizzazione di cortometraggi cinematografici. Riconoscimenti anche per le tre proiezioni fuori concorso realizzate da Domenico Facchino, Alessandro Sartor (con la partecipazione del sannita Roberto Zenca) e dal duo Picchi-Politano. Oltre alle proiezioni il CineFortFestival è stato palcoscenico per i reading di Raffaello Fusaro, Pierpaolo Palma e Maurizio Tomaciello e per i concerti di Giuliano Dottori e Guido Maria Grillo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©