Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

I ritmi delle “Sette bocche” a Sant’Andrea


I ritmi delle “Sette bocche” a Sant’Andrea
02/08/2011, 10:08

Suoneranno venerdì 5 agosto, ore 20,30, presso il ristorante “Antichi sapori” a Sant’Andrea (frazione di Vico Equense). Si tratta del gruppo di musica popolare “Sette bocche” che sarà protagonista del secondo appuntamento del Folk Dinner intrattenendo i presenti con canti della tradizione, tammurriate e tarantelle. Sette bocche è il nome di una sorgente naturale situata sulle colline tra Giffoni e Faiano, territorio di provenienza del gruppo, la cui acqua sgorga da sette punti ravvicinati. Una leggenda racconta che da ogni bocca l’acqua esca con un sapore diverso e che in passato fossero soprattutto i giovani ad invitare le ragazze presso la fonte; così, in quel luogo appartato, nascevano nuovi amori. Partendo dall'assidua frequentazione delle feste popolari e dall'ascolto dei testimoni della tradizione, i componenti del gruppo hanno fuso le proprie esperienze dando corpo ad uno spettacolo fatto di musica, canti, balli e lazzi tipici della cultura popolare. La formazione, composta da sette membri, propone un repertorio ad impronta popolare suonato con fisarmoniche, tammorre, chitarre battenti, flauti, tamburelli, accompagnati da danze tradizionali. A soddisfare le aspettative gastronomiche sarà lo chef Alfonso De Martino con un mix di prodotti del mare e della montagna. Protagonista a tavola sarà la genuinità e la tradizione. Si comincerà con salumi paesani e fiori di zucca per continuare con polipetti affogati con riso venere. Come primo piatto ci saranno i tagliolini al tartufo nero del Faito, prodotto locale dal profumo intenso e elegante, a cui seguirà una sorpresa dello chef. Si proseguirà con il pesce, la tagliata di frutta e il dolce: babbà e caprese.
Il “Folk Dinner” continuerà, poi, il 13 agosto al Grand hotel Moon Valley con i “Kiepo’”, chef Giuseppe Panico, il 19 agosto allo Scrajo Terme con la cucina di Peppe Guida (“Nonna Rosa”) e la musica della “Paranza mediterranea”, il 26 agosto al “Comer_a” (Meta) con “A paranza r’ò Lione” e Claudio La Ragione ai fornelli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©