Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

I SAPERI E I SAPORI DELLA COSTIERA A TRAMONTI


I SAPERI E I SAPORI DELLA COSTIERA A TRAMONTI
31/07/2008, 08:07

Si rinnova a Tramonti l’appuntamento con i saperi e i sapori della Costa d’Amalfi. Nel cuore verde della Divina, dove le terre si lasciano accarezzare qua e là da grappoli di case raccolte intorno a campanili svettanti, ritorna il consueto incontro con le tipicità locali in cui ciascuna produzione artigianale avrà quest’anno un suo spazio all’interno del fitto cartellone di eventi.

 
I cinque appuntamenti con le tradizioni, i saperi e i sapori di Tramonti e della Costa d’Amalfi saranno presentati venerdì 1 agosto alle ore 11.00 presso la Sala Giunta della Provincia di Salerno, dal presidente Angelo Villani, dall’assessore all’agricoltura, Corrado Martinangelo, dal sindaco di Tramonti, Armando Imperato, dal presidente della Comunità Montana, Raffaele Ferraioli, e dal presidente dell’Associzione Gete, Antonio Giordano.
 
Il viaggio tra le vigne ed i sapori di Tramonti, si svilupperà attraverso alcune delle tredici frazioni del paese in cui spiccano alcune produzioni tipiche a cominciare dai vini doc realizzati dalle uve del vitigno centenario Tintore, sorprendentemente a piede franco, fino ad arrivare al fior di latte ed ai formaggi caprini.
 
Non si tratta di sagre, ma di autentiche vetrine dei sapori , capaci di risvegliare il desiderio sopito delle cose buone. Una serie di manifestazioni che intendono promuovere e valorizzare le risorse territoriali, integrando le tradizioni storico-culturali con quelle rurali ed enogastronomiche. Un modello, a cui si ispira ormai da sei anni, anche il consueto happening di Calici di Stelle in programma il 10 agosto. Sarà questo, l’appuntamento clou della settimana dei sapori in cui stelle, bellezze naturali e paesaggistiche faranno da cornice alla notte di San Lorenzo. Notte di vini e di tipicità locali in vetrina nella suggestiva location del Convento di san Francesco.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©