Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

II edizione di "Nomicosecittà. Passeggiare, guardare, raccontare"


II edizione di 'Nomicosecittà. Passeggiare, guardare, raccontare'
05/03/2012, 11:03

Conferenza stampa di presentazione della II edizione di "Nomicosecittà. Passeggiare, guardare, raccontare" che si terrà l'8 marzo - alle 16,30 - presso lo studio artistico di Franzisk e 360°, all'interno dei suggestivi spazi di Palazzo Diomede Carafa, a Napoli, in via San Biagio dei Librai 121.

All'evento, parteciperanno insieme agli organizzatori dell'iniziativa, i protagonisti dell'edizione 2012 e di quella passata.

Maurizio Braucci, Simonetta Capecchi, gli Atari, Ryan Spring Doodley, Antonio Biasiucci sono le cinque guide che quest'anno condurranno i passeggiatori di Nomi cose città alla scoperta di Napoli. Insieme a loro, alla conferenza stampa, i visual artist Bianco Valente, tra i "ciceroni" del ciclo di passeggiate passato.




5 nomi, tante cose, una città: "Nomicosecittà. Passeggiare, guardare, raccontare" è un viaggio tra le diverse geografie umane, storiche, fisiche che compongono la città. Cinque incontri, a partire dal 10 marzo, che danno forma ad un vero e proprio rito collettivo e pratica estetica. Un viaggio attraverso i luoghi dalle mille storie e curiosità: vicoli, anfratti, piazze, svelati da guide d'eccezione ( scrittori, musicisti, fotografi, artisti) in cui ciascuna storia personale si intreccia con quella della collettività.




Nato dall'incontro tra l'associazione Aste e Nodi, l'artista Mary Cinque e la curatrice Marcella Ferro, Nomicosecittà ha visto, nella scorsa edizione, la partecipazione entusiasta di centinaia di persone. Un'adesione affezionata di passeggiatori che si è incamminata in giro per la città di Napoli - dal Petraio al Porto - inseguendo le vie del centro storico.




“Vogliamo costruire uno sguardo nuovo sulle città, sul loro patrimonio e sulla loro vita, vogliamo farlo attraversandole, con i nostri corpi e con le nostre idee. Vorremo invitare i cittadini a passeggiare insieme, come rito collettivo e pratica estetica, vogliamo farlo coinvolgendo le scuole, le associazioni e l’università per ricostruire una visione comune della grande ricchezza del nostro territorio” affermano gli organizzatori.




A maggio, Nomicosecittà inaugurerà la sua edizione milanese in attesa dell'edizione fiorentina.




Un vero e proprio format in grado di tessere, attraverso le venature della città, un rapporto affettivo e pulsante tra chi l'abita o semplicemente l'attraversa.





Ogni incontro, a cui è richiesta la partecipazione attiva degli intervenuti, sarà immortalato dagli schizzi di Mary Cinque e dalle immagini della fotografa Maria Teresa Iacolare e del videomaker Matteo Cinque.

Ogni partecipante - così come Anna M.C. Rossi, Lucio Carbonelli, Rosario Cuomo, Simona Frasca, Carlo Ziviello che imprimeranno, in forma di racconto i loro ricordi per Nomicosecittà - sarà dotato di un taccuino su cui tracciare le proprie sensazioni o segnare appunti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©