Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Il Bukowski di Fondi presenta il suo libro alla Mondadori


Il Bukowski di Fondi presenta il suo libro alla Mondadori
11/04/2013, 17:36

Appuntamento con il poeta Daniele Campanari, battezzato da Davide Rondoni, che presenterà in anteprima a Fondi il suo esordio in versi “Giocatore di whisky bevitore di poker”

Verrà presentata sabato 13 aprile alle 17 alla libreria Mondadori di Fondi (via Appio Claudio, 28) la raccolta di poesie dal titolo “Giocatore di whisky, bevitore di poker” del giovane poeta pontino Daniele Campanari. Il libro, edito dalla casa editrice Lettere Animate per la collana I Destrieri di Aphorism.it, è l’insieme rappresentato da poesie dall’indubbia contemporaneità. Dal Social Network Twitter, citato nel componimento “Twittami, baby”, fino alla soglia politica attuale di “Siamo figli di politici e aggettivi”. Campanari, tenuto a battesimo da Davide Rondoni, uno dei maggiori poeti contemporanei,  è “un tipo con la voce stile Ligabue, il libro di Bukowski in mano e gli mp3 di Tiziano Ferro nelle cuffie”, come descritto nella postfazione tradotta in “Soluzione finale” dal poeta e giornalista Simone Di Biasio che modererà l’incontro. E proprio per questi motivi rientrerebbe tra le “persone da evitare”. Ovviamente, l’ironica descrizione, se presa dal verso poco poetico e confuso dell’allontanamento, porterebbe il lettore su lidi di natura caratteriale diversa e costruita secondo la propria persona. In questo libretto di 122 pagine, prima pubblicazione dell’autore, ci si immerge in spazi radiofonici, in serate vissute con donne occasionali e in surreali fotocopie di un laccio per fermare i capelli. Immaginari che molti accosterebbero al già citato scrittore statunitense Charles Bukowski. Non a caso, è proprio Rondoni a definire questo libro come un qualcosa che voleva somigliare ad un Chinaski fondano. Insomma, per eliminare ogni dubbio sulla parvenza di somiglianza basterà presentarsi sabato alla Mondadori di Fondi. Bukowski, dall’alto, permettendo… 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©