Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Il comico siciliano SERGIO VESPERTINO in scena al Teatro Area Nord con "Via San Lorenzo"


Il comico siciliano SERGIO VESPERTINO in scena al Teatro Area Nord con 'Via San Lorenzo'
01/02/2012, 10:02

Il protagonista di "Via San Lorenzo" è l'emblema del maschio moderno. Forte e sicuro di sé, mette sempre al primo posto il lavoro, non si ferma mai un attimo a riflettere, cambia donna in continuazione fin tanto che non incontra quella giusta.

In scena sabato 4 (ore 20:30) e domenica 5 febbraio (ore 18:00) al Teatro Area Nord di Napoli (Via Nuova Dietro la Vigna – Centro Polifunzionale di Piscinola), il nuovo monologo scritto e interpretato dal comico palermitano Sergio Vespertino, promette risate, ma anche molti spunti di riflessione.
L’azione si svolge nell'attesa: il protagonista si prepara per un appuntamento e, in quell’attesa, ripassa la sua vita, ride, palpita, si guarda indietro e scopre, con sorpresa e curiosità, i tanti percorsi che ha tracciato e modificato, ritrovandosi a fare i conti con i fantasmi della propria esistenza.

“Sulle note composte da Pierpaolo Petta mi abbandono ai ricordi - racconta l'attore palermitano - Mi guardo indietro e scopro quello che sono diventato.
Nello spettacolo racconto la storia di un uomo che aspetta, proprio in via San Lorenzo, l'arrivo di Lei. Durante questa attesa racconta, attraverso divertenti aneddoti, la sua vita, i suoi amori, ripensa alla sua infanzia, a sua madre, a quando col fratello percorreva quella strada per andare a scuola.
Il protagonista mette in discussione tutto ripartendo da zero. E ci riesce solo affrontando la parte di se stesso più sopita. È il racconto di un uomo abituato a trattare le donne in un certo modo, che mai avrebbe creduto di struggersi nell'attesa di una lei. Ma invito il pubblico a riflettere su una cosa: cosa significa al giorno d'oggi essere uomo e donna? Gli uomini vengono accusati di essere spietati, un po' cattivi e senza cuore. Ma le donne sono sempre più impegnate, intraprendenti e indipendenti e desiderano trovare il bravo ragazzo della porta accanto, ma lo vogliono anche bello e tenebroso come George Clooney. E allora ecco che diventa sempre più difficile per gli uomini capirci qualcosa”.

Scherzando qua e là con il destino, il caso, il tempo, le cose, Sergio Vespertino ci regala momenti profondi, giocosi, commoventi, con un racconto sospeso nell’attesa di un incontro. E soprattutto ci porta in quel momento, lieve e imprevedibile come pioggerella d’estate, dove ognuno di noi si lascia bagnare. Un fantastico sogno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©