Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Conduce la Impacciatore, poi Grandi e Consoli

Il concertone del primo maggio si tinge di rosa


Il concertone del primo maggio si tinge di rosa
07/04/2010, 20:04

ROMA - Sabrina Impacciatore arriva alla conferenza stampa di presentazione del leggendario concerto del primo maggio con il fiatone. Nel momento in cui prende la parola quasi tremante non si capisce quanto sia seria e quanto stia invece recitando:"Quando mi hanno offerto la conduzione ho accettato senza esitare. Era un sogno. Ma mi sa che ho fatto una cavolata. Posso tornare indietro?.
Lo sguardo della nuova conduttrice del super evento è rivolto al direttore artistico Marco Godano, il quale risponde sorridendo con un secco "No".
Eppure, la Impacciatore, per la prima volta dopo 20 edizioni, potrà godere sul palco di una compagnia tutta la femminile; con Carmen Consoli ed Irene Grandi che la affiancheranno. Nel mare rosa irromperà l'azzurro-grigio di Vinicio Capossela. Quello che è stato annunciato come l'ospite di punta del concerto, avrà a sua disposizione circa 40 minuti di show e, come lo stesso Godano afferma"caratterizzerà in modo preciso il concerto".
Entusiasta della partecipazione del cantautore anche la stessa attrice romana:"Io venero Capossela. E' Dioniso, è profondità, è poesia". L'ex ragazza di Non è la Rai è ironica e pungente nei suoi commenti di contorno e ravviva con efficacia la conferenza:"L'offerta degli organizzatori è arrivata in un periodo in cui pensavo alla morte, alla separazione e all'abbandono - racconta -. Un'annattaccia. Allora mi sono detta 'massì accettiamo che magari è la botta di adrenalina che mi serve a superare questo periodo'. Ecco, era meglio la morte.. Ora non dormo più pensando al milione e mezzo che sarà in piazza. Cinque per la questura, se contano mia madre. Però voglio impegnarmi, al massimo, e questa è una promessa".
La voce della Impacciatore tradisce però un'emozione spontanea ed irrefrenabile; che non può combattersi con la sdrammatizzazione anti-imbarazzo che si tira fuori in simili occasioni. Ma già l'anno scorso la prova del palco era stata retta alla grande, con l'ottima interpretazione che l'attrice regalò insieme ad altre colleghe per dare voce alle voci degli operai.
Il tema del concertone di quest'anno sarà dichiaratamente ispirato ad un'opera di Edoardo De Filippo e si chiamerà "Il colore delle parole". Un disegno di musica e parole che, come precisa su La Repubblica il direttore di Rai Tre Antonio Di Bella :"sarà per un pubblico giovane e colto". E riguardo gli ascolti registrati gli anni precedenti e previsti per questa edizione, Di Bella è orgoglioso delle punte che hanno raggiunto in passato il 21% di share e del tipo di programma che è  "guardato soprattutto da una generazione che conosce e si informa e si entusiasma".
E questo pubblico raffinato sarà messo alla prova praticamente subito; con la grande apertura dell'orchestra sinfonica prevista dopo il telegiornale delle 20.
L'ospite internazionale previsto sarà Paolo Nutini; la star scozzese di origini italiane che ha spopolato anche in Italia con le sue canzoni a metà tra lo sbarazzino ed il malinconico.
Ma il budget del mega-evento? Godano ammette che, come di consueto, ancora non si conosce ma poi precisa:"Per l'ennesima volta non ne abbiamo uno, ma c'è da dire che abbiamo prestazioni artistiche che esulano dagli ordinari cachet, sono totalmente fuori dal mercato e questo è un valore aggiunto. Se non ci fosse il valore reale del Primo Maggio sarebbe di 3 milioni di euro".
E allora tutto è pronto; con l'inizio previsto per le 15 circa ed il gruppo vincitore del "Primo maggio tutto l'anno" edizione 2009 che salirà sul palco durante la diretta televisiva. Loro si chiamano "Bud Spencer Blues Explosion" e, secondo l'autore del conte Paolo Biamonte "sono uno degli esempi di band indie più importanti e interessanti della musica italiana. E siamo fieri che abbiano cominciato il loro cammino proprio da qui".
Di sicuro se ne vedranno, anzi sentiranno delle belle.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©