Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Ma Brunetta insorge: "Ci insulta"

Il dg Rai Gubitosi: "Contratto a Crozza sfumato per interferenze politiche"


Il dg Rai Gubitosi: 'Contratto a Crozza sfumato per interferenze politiche'
23/10/2013, 16:22

ROMA - E' stata una audizione dai contenuti molto duri quella del dg della Rai, Luigi Gubitosi, davanti alla Commissione di Vigilanza Rai. L'argomento all'ordine del giorno era il contratto per portare il comico Maurizio Crozza in Rai. E Gubitosi non ha usato mezzi termini: "E' un'anomalia italiana quella dei politici che si intromettono nelle normali regole della concorrenza. E poi il costo di una serata di Crozza sarebbe stato ripagato dalla pubblicità, più di quanto avvenga per i normali programmi in prima serata. Un Paese che ha paura della satira è in difficoltà morale. Non mi risulta che ci siano stati casi simili in altri Paesi dove c'è il servizio pubblico radiotelevisivo". 
Si è parlato anche della trasparenza dei compensi alle varie star della Tv: "Solo la Rai avrebbe l'obbligo di trasparenza. Circostanza che non sarebbe priva di implicazioni concorrenziali". Infatti, anche se poi compaiono inevitabilmente sui rotocalchi, ufficialmente i compensi di ogni artista della Tv è tenuto riservato. 
La risposta non è piaciuta però a Brunetta, che ha replicato: "E' l'ennesima provocazione da parte sua. Mancare di rispetto a una commissione parlamentare in questa maniera è un comportamento assolutamente da censurare, specialmente da parte di un funzionario pubblico. Ha semplicemente avuto paura della trasparenza. E un'azienda pubblica che ha paura della trasparenza è un'azienda che è in difficoltà morale".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©