Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

IL DOLORE DELLE MADRI ISRAELIANE E PALESTINESI IN UN REPORTAGE DI BARBARA CUPISTI


IL DOLORE DELLE MADRI ISRAELIANE E PALESTINESI IN UN REPORTAGE DI BARBARA CUPISTI
10/04/2008, 10:04

Piangono le 15 madri che hanno perso i propri figli nel conflitto israelo-palestinese e che hanno offerto la loro dolorosa testimonianza nel documentario di Barbara Cupisti, vincitore del David di Donatello. "Madri" è un reportage di 90 minuti, costellato di dolore e lutti, ma dal quale traspare un legittimo desiderio di pace. Si mostrano volti di donne di età diverse e di diversa provenienza, da sempre in guerra: Israele e Palestina, Gerusalemme e Gaza. Viene raccontato il lutto per la perdita di figli ancora bambini eppure già soldati, di adolescenti ammazzati da attentati suicida e del dolore e della rabbia delle madri di quei kamikaze. E' stata fondamentale per la realizzazione del documentario la collaborazione con l'associazione Parents Circle, che riunisce 500 famiglie di vittime di entrambe le parti. "Sono consapevole che tra Israele e Palestina ci sono delle divergenze politiche aspre, ma io ho voluto raccontare il dolore delle mamme - ha affermato la Cupisti - che è universale in ogni dove e in ogni quando".

Commenta Stampa
di Serena Grassia
Riproduzione riservata ©