Cultura e tempo libero / Archeologia

Commenta Stampa

Nuovi esami dimostrano le cause della morte

Il faraone Tutankhamon morì di malaria


Il faraone Tutankhamon morì di malaria
17/02/2010, 13:02

IL CAIRO (EGITTO) - E' uno dei misteri dell'Antico Egitto, che più incuriosisce gli archeologi: come morì il faraone Tutankhamon? Parte del mistero dipende anche dalla presunta maledizione che avrebbe dovuto colpire gli scopritori, in particolare Lord Carnarvon, che era a capo della spedizione che scoprì la tomba e il sarcofago del faraone.
In realtà Tutankhamon era un ragazzo di 19 anni, quando morì; e il suo regno, se escludiamo una riforma che riportava la capitale a Tebe (il padre era Akenaton, che tento di distruggere il Pantheon egiziano sostituendolo con il culto del Sole; e per questo spostò la capitale a Karnak), fu breve ed anonimo. Le cause della morte sono sempre state sconosciute si è parlato di una malattia, di una setticemia o anche di un omicidio mediante veleno o mediante ul colpo di bastone alla nuca. Recenti indagini con i nuovi tipi di Tac hanno portato alla luce che le ossa presentavano molti segnali della presenza di una o più malattie genetiche che aveva impedito la corretta formazione delle ossa, tanto che il piede destro era deformato. Ma uno studio ampio ed articolato condotto da Zahi Hawass, del Consiglio superiore per le Antichità del Cairo ha riscontrato la presenza dei batteri della famiglia "Plasmodium", che è quello che porta la malaria. Quindi l'ipotesi fatta oggi è che la morte sia stata provocata dalla malaria, aggravata da un'insufficienza di sangue alle ossa, che ne ha indebolito la salute già da anni. Ad un certo punto le conseguenze delle deformazioni alle ossa e della malaria avrebbe provocato scompensi fisici che portarono il giovane faraone alla morte.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©