Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Escluse Rai, Mediaset e La7

Il governo dà il via libera all'asta per le frequenze Tv


Il governo dà il via libera all'asta per le frequenze Tv
07/02/2014, 19:50

ROMA - Il Ministero per lo Sviluppo Economico ha firmato il bando per l'assegnazione di tre nuovi lotti di frequenze Tv. Ogni lotto è formato da due frequenze, che garantiscono una copertura che va, a seconda del lotto, dall'89% al 96% dell territorio nazionale. 

Dall'asta sono esclusi la Rai, Mediaset e La7 (loro comunque hanno già avuto tutte le frequenze in regalo, grazie al cosiddetto "Beauty contest" deciso dal governo Berlusconi) e il prezzo di base per ogni lotto è intorno ai 30 milioni di euro.  

Naturalmente da un lato è positivo, dato che in questa maniera lo Stato ricceve qualcosa di soldi dall'affitto dell'etere, che comunque è una risorsa pubblica. Ma dall'altra resta la profonda ingiustizia che gli operatori nazionali hanno avuto le frequenze gratis, mentre i piccoli, che magari avevano più diritto ad un aiuto, devono svenarsi per comprare le frequenze 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©