Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

IL LATO UMANO DEL DUCE: PRESENTATI A NAPOLI I “DIARI INEDITI”


IL LATO UMANO DEL DUCE: PRESENTATI A NAPOLI I “DIARI INEDITI”
15/10/2008, 10:10

Per la prima volta in Campania, nel corso di un incontro organizzato dai Circoli del Buongoverno presso l’Hotel Royal di Napoli, il senatore Marcello Dell’Utri ha presentato i “Diari inediti” di Benito Mussolini, da lui ritrovati. Al convegno hanno preso parte anche il coordinatore di Fi in Campania Nicola Cosentino, il presidente del Circolo del Buongoverno di Napoli Giuseppe Caniglia e l’onorevole Alessandra Mussolini, la quale si è detta certa dell’autenticità dei manoscritti, affermando di avervi riscontrato anche “alcuni passaggi e diverse nozioni rispetto ad alcuni avvenimenti” dei quali lei stessa è venuta a conoscenza grazie alle narrazioni di sua nonna Rachele. “Non vogliamo fare un’apologia di Mussolini” – ha detto il presidente nazionale del Circolo del Buongoverno Dell’Utri – Ma mi sento di sottolineare il lato umano di Mussolini che emerge da questi diari”. “Il duce – puntualizza - era un uomo che aveva molte qualità e dai diari emerge l’aspetto umano, la sua cultura, la sua capacità politica e di statista in maniera prepotente”.  “A parte i suoi errori – ha proseguito Dell’Utri - Mussolini non era quel greve individuo che hanno cercato di lasciarci come immagine dopo la guerra”. Per il senatore del Pdl questi scritti “non cambiano la storia ma sono molto importanti perché chiariscono molte cose”. “Diverse cose faranno scalpore quando saranno pubblicate, non prima di un anno o due”: fra queste, “la durezza del giudizio su Hitler. Mussolini ne ha scritto sempre malissimo fino a rammaricarsi il giorno dell’attentato fallito a Monaco”. A conferma della paternità di questi diari, spiega ancora Dell’Utri, giungeranno i pareri degli “studiosi che li analizzeranno, ma il dibattito - sottolinea - è su quello che rappresentano”.
 

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©