Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Il martedì al Kestè Napoli è Book&blabla


Il martedì al Kestè Napoli è Book&blabla
15/02/2010, 10:02

Il martedì al Kestè Napoli èBook&blabla uno spazio dedicato all’incontro e al confronto, in cui novità editoriali in uscita e testi già editi, cataloghi fotografici e illustrazioni, diverranno spunto di dibattito in compagnia degli autori. Il 16 febbraio l’incontro sarà incentrato sullibro Lazzaroni di Amato Lamberti (Graus editore, 2006). Per liberare Napoli dai lazzaroni bisogna partire dal dato di una spaccatura profonda nella popolazione napoletana, tra chi è dentro e chi è fuori dalla società moderna e civile. Il problema di Napoli è di portare dentro la modernità tutti coloro che stanno fuori. 
Il mercoledì al Kestè Napoli è interamente dedicato alla musica con gli show-case live e il Klab Kontest. Ogni settimana sarà presentato un nuovo lavoro discografico e poi, alle ore 22.30, il palco del Kestè Napoli ospiterà una band selezionata attraverso il bando del Klab Kontest.
L’appuntamento show-case live del 17 febbraio è con la band Senso Doppio Alternato, che presenterà il loro ultimo EP “May day - emergenza”. Il progetto Senso Doppio Alternato nasce all’ombra del Vesuvio, lontano dagli stereotipi metropolitani di musica rock indie partenopea. Il loro sound è frutto di un meltin’pot sonoro, che spazia dal rock al funky, dalla dance al pop commerciale, traendo lezione da generi come il punk, il blues e il rock melodico. I componenti la band sono Valentina “BassGirl” Mazza (voce e basso), Daniele “Istinto” Varriale (voce e chitarra), Livio Ascione (percussioni), Gianluca Scognamiglio (chitarra).
A seguire il Klab Kontest ospiterà la band Art of Insanity, collettivo partenopeo formatosi nel 2001. Il loro repertorio,influenzato nei ritmi e nel sound da gruppi come Aerosmith e Guns ‘n Roses, subisce, nel corso degli anni, le contaminazioni dal blues di Johnny Lang e dal reggae di Ben Harper, dando vita all’intrigante mix di suoni che ora contraddistingue la band.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©