Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Città Mediterranee e deriva liberista

Il Mediterraneo oggi, nel volume presentato al Suor Orsola


.

Il Mediterraneo oggi, nel volume presentato al Suor Orsola
16/12/2011, 16:12

NAPOLI – Come stanno cambiando le città che si affacciano sul Mediterraneo nell’ era della globalizzazione; questo il tema trattato nel volume “Città Mediterranee e deriva Liberista” presentato presso l’ Università degli Studi Suor Orsola Benincasa. Una raccolta di saggi che fotografa lo stato e il decorso delle vicende relative alla volontà di cambiamenti che hanno interessato gli stati mediterranei, sfociando tal volta in atti violenti, in guerriglia vera e propria se pensiamo alla Tunisia e all’ Egitto, solo per citarne alcuni. Mentre assume decisamente un’ aspetto diverso il vento di cambiamento che spira nel nostro paese, basti pensare alle recenti elezioni Comunali a Milano e a Napoli che hanno visto trionfare Piasapia e de Magistris. Ed è proprio quest’ ultimo che apostrofa in questo modo la voglia di cambiamento dei suoi cittadini “ Rivoluzione, cambiamento non è solo vincere le elezioni scassando un sistema ma consentire alla comunità di godere dei beni comuni”. Poi l’ inquilino di Palazzo San Giacomo accenna alla sicurezza, uno dei beni fondamentali d cui deve godere un uomo libero e ciò che necessita per far si che ciò avvenga. “Riempire gli spazi pubblici vivendo la città, questo vuole dire sicurezza perché là dove c’ è aggregazione c’ è sicurezza. Essa non viene data dai carri armati, ma da i cittadini che vivono la propria città”. Il volume presentato oggi è una vera e propria istantanea del vento che porta cambiamenti nell’ area mediterranea e quale città se non Napoli, saldamente in Europa ma con il cuore e lo sguardo al Sud, poteva che presentarlo al pubblico.

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©