Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Il mercato degli agricoltori di campagna amica all’istituto tumori Pascale


Il mercato degli agricoltori di campagna amica all’istituto tumori Pascale
21/05/2012, 12:05

Nei viali dell'ospedale Pascale domani martedi 22 maggio la Coldiretti allestirà uno spazio per l’acquisto diretto dagli agricoltori di prodotti agroalimentari tipici e saranno fornite informazioni su corretti costumi alimentari. Porte aperte alla città per una struttura non soltanto sinonimo di sofferenza, ma anche di speranza e di prevenzione.

La prevenzione comincia a tavola, soprattutto quando si parla di tumori, perché sappiamo tutti che una buona e sana alimentazione, fatta con prodotti della tradizione alimentare mediterranea di cui sappiamo riconoscere la provenienza, aiuta tutti noi a stare meglio. Fedeli a questa considerazione avvalorata da attendibilità scientifica crescente, il Pascale, l'istituto per la cura e la prevenzione delle malattie tumorali di Napoli e la Coldiretti rilanciano un'iniziativa unica nel suo genere: nei viali di un ospedale si terrà un vero e proprio mercato dei prodotti alimentari, simbolo della sana alimentazione, genuini e a prezzi convenienti. L'iniziativa si terrà domani martedi 22 maggio dalle 8 alle 13. I visitatori non solo potranno acquistare i tesori della terra campana ma avranno informazioni sui corretti stili alimentari in grado di garantire salute e sapore. Il Mercato dei produttori agricoli di Campagna Amica, promosso dalla Coldiretti, ha proprio l'obiettivo di garantire e di far conoscere la genuinità dei prodotti attraverso il contatto diretto tra chi produce e chi acquista. Numerosi gli stand per questo allestiti insieme ad indicazioni per un giusto rapporto con il cibo e sani stili di vita.
In campo con le loro qualità e la loro convenienza, fragole, mele annurche, agrumi, insieme agli asparagi ed alle altre primizie orticole, i vini doc dei Campi Flegrei e del Vesuvio, l'olio extra-vergine d'oliva dop della penisola sorrentina e irpino, il miele, i formaggi, i salumi, i pomodorini vesuviani, i sughi, le conserve di melanzane, zucchini, zucca e le marmellate di limone, albicocca, prugne tipiche, e tanto altro.
“L’opportunità offerta dal mercato degli agricoltori, promossi da Coldiretti nel più generale progetto di Campagna Amica è quella di venire incontro con l’acquisto diretto dai produttori agricoli all’esigenza del cittadino consumatore di una alimentazione salutare, di un territorio e un ambiente più pulito con un rapporto più stretto tra città e ambiente rurale afferma il direttore della Coldiretti campana, Prisco Lucio Sorbo ” nel sottolineare “l’importanza dell’occasione per far conoscere e divulgare i veri sapori, la qualità e i contributi nutrizionali della tradizione campana per un consumo alimentare consapevole al fine di una più generale funzione di prevenzione nella lotta contro il cancro.”
L’intervento mira ad affermare che è necessario intervenire sugli stili di vita. Insieme al non fumare e al muoversi molto è indispensabile mangiare adeguatamente come confermano sempre più accreditati studi scientifici che pongono in rilievo il ruolo della sana alimentazione come primario e indispensabile contributo nella prevenzione e nella lotta ai tumori.
<L'idea di aprire le porte alla città – dice il direttore generale del Pascale, Tonino Pedicini – è un'esigenza particolarmente sentita. Rendere il Pascale da luogo di sofferenza sempre più come sinonimo di speranza e di prevenzione. E se è vero che la prevenzione comincia a tavola non poteva esserci migliore sinergia con la Coldiretti.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©