Cultura e tempo libero / Cinema

Commenta Stampa

Retrospettiva di Dino Risi al MoMa dal 10 al 17 dicembre

Il NapoliFilmFestival approda a New York


Il NapoliFilmFestival approda a New York
09/12/2009, 14:12

Il più prestigioso museo d'arte moderna del mondo, il MoMA di New York, ospiterà dal 10 al 17 dicembre la retrospettiva "Dino Risi: Comedy with a Twist" dedicata al maestro della commedia italiana scomparso l'anno scorso a 91 anni. Allestita nell’ambito della sesta edizione di 41° Parallelo - l'evento organizzato e promosso dal Napolifilmfestival diretto da Davide Azzolini e Mario Violini - la rassegna prevede la proiezione al MoMA in lingua originale con sottotitoli in inglese di alcuni dei film che hanno reso celebre Dino Risi nel mondo. Si vedranno Pane, amore e..., Il segno di Venere, Poveri ma belli, Il Mattatore, Una vita difficile, Il Sorpasso, Profumo di donna e Caro Papà insieme a Una bella vacanza, il documentario realizzato da Fabrizio Corallo in occasione dei 90 anni del grande regista milanese - che vi ripercorre con disincanto ed ironia la sua vita e la sua carriera - in uscita in home video in un cofanetto a cura di 01 distribution intitolato “Dino Risi”, accanto a “Poveri ma belli” e ai due sequel “Belle ma povere” e “Poveri milionari”.
A proposito della retrospettiva newyorkese il regista Marco Risi, figlio di Dino, ha dichiarato: “A mio padre questo omaggio in un museo prestigioso come il MoMA sarebbe piaciuto moltissimo, un paio di anni fa era stato invitato a New York per una rassegna di suoi film in preparazione al Lincoln Center, era pronto a partire felice e lusingato ma poi il viaggio gli fu sconsigliato dai medici e non se ne fece più nulla. New York - da cui mancava da diversi anni - era una città che adorava ma, più in generale, gli faceva piacere l’ammirazione che gli Stati Uniti gli hanno riservato da sempre, e la devozione di tanti autori prestigiosi come Martin Scorsese, che conosceva a memoria alcuni suoi film come “Il sorpasso” o “Una vita difficile”, o di Al Pacino che ottenne il suo unico Oscar con un rifacimento americano del suo “Profumo di donna”. Ma l’omaggio americano che non ha mai dimenticato è stato quello di Peter Fonda e Dennis Hopper che alla fine degli anni’60 quando uscì il loro “Easy Rider”, il celebre antesignano tra i film “on the road”, dichiararono di essersi direttamente ispirati ad un prototipo inarrivabile come il suo “Il sorpasso” (intitolato negli Stati Uniti “Easy Life”..) – facendo viaggiare però i due protagonisti in moto anziché in auto. Mio padre ne andava fiero ma si schermiva e ripeteva che il primo film “on the road” era stato “Ombre rosse”..
Anche questa edizione di 41° Parallelo è resa possibile dal sostegno della Direzione Generale per il Cinema del MiBAC. Le copie dei film che compongono la retrospettiva su Dino Risi sono state cortesemente fornite dalla Cineteca Nazionale della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia e da Cinecittà Luce spa.
41° Parallelo è un evento VisioNa, l'Annale delle Arti Visive lanciata dal Napolifilmfestival e dal Salone Internazionale del Fumetto Napoli COMICON.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©