Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Si tratta degli “eroi normali e anonimi”

Il nuovo libro di Talamo si schiera “Dalla parte dei fessi”


Il nuovo libro di Talamo si schiera “Dalla parte dei fessi”
07/01/2012, 11:01

ROMA – “Brani di vita reale, raccolti in dieci capitoli, che altro non sono che una fotografia del presente”: l’ultimo lavoro editoriale di Sergio Talamo si mette dalla parte dei “fessi”. Ed è così che si chiama il libro, “Dalla parte dei fessi” (edizioni “Il Futurista”), la cui prefazione è affidata al presidente della Camera, Gianfranco Fini. Ma chi sono questi “fessi”? Ha le idee chiare l’autore, che in questa sua raccolta di storie umane inverte la scala di priorità della società in cui viviamo. Una società dell’apparire, degli eroi del gossip, dove i “fessi” sono coloro che, nel mondo capovolto in cui viviamo, vengono considerati tali: ovvero gli “eroi normali”, gli “eroi anonimi”. “Uomini e donne – spiega Talamo - che non sognano scorciatoie tipo grandi fratelli, isole dei famosi, selezioni per veline, che però sono la spina dorsale della vita. In loro trovi il romanzo inimitabile di sconosciuti dalla vita semplice, sospesi fra avventura e letteratura, con le loro vicende, i loro dolori, le loro favole struggenti, tragiche, a volte divertenti o anche spassose. Soprattutto, non inventate”.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©