Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Il prestigioso “Creativity Award 2010” assegnato allo stand di Fiat


Il prestigioso “Creativity Award 2010” assegnato allo stand di Fiat
20/03/2010, 14:03

Lo stand di Fiat Automobiles, allestito al recente Salone di Ginevra, ha conquistato il “Creativity Award 2010” per la sua originalità e le idee innovative presentate. Giunto alla settima edizione, l’ambito riconoscimento è organizzato dal "Club de publicité et communication de Genève” e si pone l’obiettivo di valorizzare il lavoro di creazione e costruzione degli stand mettendo in evidenza la loro qualità e fruibilità, oltre all’interesse suscitato nel pubblico. Ma il criterio determinante per l’assegnazione del premio è l’originalità dell’area espositiva.

Quest’anno la giuria ha premiato il Brand con questa motivazione: “Lo stand Fiat ha saputo osare, presentandosi con un’area espositiva che esce dagli schemi classici e convenzionali, per accogliere il pubblico del Salone in un universo ludico e colorato con una connotazione infantile.
Il tema dei colori e dell’arcobaleno sono stati ripresi sia a terra con ponti e tappeti colorati sia sulle pareti; l’insieme è molto attraente e ha un’ottima visibilità anche da lontano.
Un “color configurator” originale e innovativo ha attirato in particolare l’attenzione della giuria.
I due ponti permettono ai visitatori di ammirare l’insieme dei modelli esposti.
Tecnologicamente semplice, ma molto ben pensato.
La giuria annota che Fiat si distingue dagli altri Brand ogni anno per la ricerca di nuove idee”.

In dettaglio, l’originale stand si è sviluppato lungo il concept “il mondo che vorrei” visto con gli occhi dei bambini. Perché un brand proiettato nel futuro non può che “ascoltare” i più piccoli, coloro che un giorno il mondo lo faranno grande. Sono proprio loro ad aver “disegnato” questo stand dando sfogo a tutta la loro fantasia e voglia di un futuro sempre più attento al rispetto ambientale. Nasce così un luogo leggero e felice dove le case poggiano su nuvole e un arcobaleno accoglie i visitatori guidandoli all’interno del mondo Fiat.

Inoltre, nel cuore dello stand, era posizionato il configuratore 500, un’installazione dall’utilizzo giocoso che ben si sposava con il “mood” dell’area espositiva. Dunque, fra le case e le nuvole di questa città sognata dai bambini hanno trovato posto le ultime novità automobilistiche, vetture che fanno un altro passo verso la mobilità sostenibile. Del resto, da sempre Fiat è impegnata nel campo della tutela ambientale come dimostra l’ultimo riconoscimento assegnatole dalla società JATO: tra i dieci marchi automobilistici più venduti in Europa e per la terza volta consecutiva, il Brand ha registrato il valore medio più basso di emissioni di CO2 sulle proprie vetture vendute nel 2009: 127,8 g/km (nel 2008 era di 133,7 g/km).

Un contributo fondamentale a questo risultato è stato anche portato dalla straordinaria crescita del metano, il carburante più ecologico ed economico oggi in commercio. Una scelta lungimirante, intrapresa oltre dieci anni fa, che ha portato Fiat a conquistare la leadership indiscussa in Europa nel campo delle vetture di primo impianto a metano (OEM) con circa 350.000 unità vendute. Inoltre, Fiat è il primo e unico costruttore ad offrire con la linea ecologica "Natural Power" un'ampia gamma, tra vetture e veicoli commerciali si contano 14 modelli, capace di rispondere alle esigenze di mobilità di una vasta categoria di clienti, compreso il settore professionale del commercio, dell'artigianato e del trasporto merci.

Infine, va ricordato che il primato ecologico di Fiat nasce da una strategia di lungo periodo basata su due assi fondamentali: da una parte, un insieme di soluzioni tecnologiche volte al contenimento di consumi ed emissioni, tra le quali ricordiamo il nuovissimo motore bicilindrico Twin-Air, i rivoluzionari propulsori Multiair, la seconda generazione dei turbodiesel Multijet, le motorizzazioni alternative bi-fuel (benzina-GPL e benzina-metano) e l’innovativo sistema Start&Stop. Dall’altra parte, Fiat punta alla sensibilizzazione degli utenti verso un utilizzo sempre più responsabile ed eco-compatibile della vettura. Da questa filosofia è nato eco:Drive, l’innovativo software che consente - attraverso la porta USB del sistema Blue&Me - di analizzare il comportamento di guida dell’automobilista aiutandolo a ottimizzare consumi ed emissioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©