Cultura e tempo libero / Archeologia

Commenta Stampa

I nubiani producevano tetraciclina con la fermentazione

Il primo antibiotico? 2000 anni fa in Africa, prodotto dalla birra


Il primo antibiotico? 2000 anni fa in Africa, prodotto dalla birra
02/09/2010, 17:09

Solitamente sui libri si legge che la storia degli antibiotici inizia nel 1928, quando Alexander Fleming accidentalmente scopre la pennicillina. Ma un articolo del Journal of Anthropology dimostra il contrario. Un antropologo, infatti, ha scoperto tracce di tetraciclina, un altro antibiotico naturale, nelle ossa di alcuni abitanti africani vissuti tra il 350 e il 500 dopo Cristo. Secondo lo studio, risulterebbe che gli abitanti dell'antica Nubia (corrispondente più o meno al Sudan attuale) si procuravano l'antibiotico tramite la fermentazione della birra.
La cosa non deve stupire. La culla della civiltà occidentale viene di solito posta in Grecia, ma un greco che non avesse passato una dozzina di anni nella biblioteca di Alessandria d'Egitto a studiare le conoscenze ivi contenute, non era considerato nessuno. E sono ancora tante le conoscenze che 2000 anni fa erano rinchiuse in quella magnifica biblioteca e che oggi sono scomparse e mai più ritrovate. Un esempio su tutti può essere la cosiddetta "energia delle piramidi", della quale ancora oggi possiamo ammirarne gli effetti (lame sempre affilate, cibi mummificati, ecc.) senza sapere come funziona.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati