Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

"Il Raggio Verde", Sguardi incrociati su Bergman


'Il Raggio Verde', Sguardi incrociati su Bergman
05/05/2011, 11:05

Treviso, 05 aprile 2011 – Sarà avvistato per la seconda volta il “Raggio Verde” venerdì 6 maggio 2011 al teatro Aurora (alle 20.45). La rassegna targata Enzimi, che prende il nome dal fenomeno ottico che compare d'estate per pochi istanti al tramonto, prosegue infatti con una nuova serata ai confine tra i generi, in collaborazione con Arci Treviso.

Sguardi incrociati su Ingmar Bergman è il tema della serata che vedrà in scena lo spettacolo Personae (con Compagnia Ailuros) di e con Barbara Riebolge cui seguiranno, sulle tracce del grande regista svedese, gli interventi del critico del cinema Nicola De Cilia e della critica del teatro Giulia Tirelli.

Multimedialità, sperimentazione e sconfinamento tra generi sono dunque ancora una volta al centro di un appuntamento con i linguaggi artistici contemporanei con cui il progetto Enzimi, si rivolge tanto al consolidato pubblico “cinefilo” trevigiano, quanto agli amanti del teatro.

Il tema del doppio, della finzione, del limite tra vita e teatro per cui Bergman fu celebre, ha liberamente ispirato la Compagnia Ailuros - quest'anno selezionata da OperaEstateFestival per il festival contemporaneo B-motion- che dal film Persona traggono uno spettacolo dall'altissima cifra sperimentale. In scena le preoccupazioni, i dilemmi, le aspirazioni di una donna comune focalizzano la scissione del soggetto, costretto a indossare maschere adatte ad ogni ruolo dettato dalle circostanze, fino a smarrire la propria identità. Una sovrapposizione di

Anche finzione scenica e video (immagini di Andrea Tich) progressivamente si mescolano: la stanza mentale della protagonista acquista una dimensione visiva, percorsa dalla ritmica di un dialogo modulato tra voce, silenzio e suono (musica elettronica di Lorenzo Tomio).

“Il Raggio Verde”, rassegna multimediale di teatro, musica, fumetti, cinema, prosegue al Teatro Aurora il 20 maggio: Valentina Dorme, Dilaila, es, Norman, unòrsominòre suonano Partiture visive, un progetto ad hoc tra musica e cinema. Il 13 maggio invece si conclude Ascolti ravvicinati, rassegna di musica sperimentale contemporanea, con Erik Ursich alla ClinicaUrbana.

La rassegna è realizzata in collaborazione con l'Arci e Fumetti in Tv, mentre la Libreria Lovat fornirà in ognuna delle serate una serie di libri a tema.

Anche questa volta la rassegna è stata realizzata con le sole forze dell'associazione Enzimi e coi contributi degli spettatori che finora hanno apprezzato le varie iniziative. La rassegna ripropone la formula dell'ingresso responsabile, che a differenza dell'offerta libera, con questa dicitura intende marcare il senso di responsabilità con cui ciascuno di noi dovrebbe usufruire degli spettacoli, con la consapevolezza che il lavoro degli artisti è sostenuto esclusivamente dal contributo facoltativo del pubblico.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©