Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Il rito del Novello e i sapori d’autunno all’Uno Barrato


Il rito del Novello e i sapori d’autunno all’Uno Barrato
05/11/2010, 12:11


NAPOLI - Lunedì 8 e martedì 9 novembre dalle ore 20.30 l’Enoristorante Uno Barrato celebra l’antico rito dell’assaggio del vino novello prima che venga riposto nelle botti. Un appuntamento ricco di significati propiziatori, di abbondanza e inizio, per un vino fresco, giovane, che ha il sapore di primo autunno, anticipo di caratteri e colori della nuova vendemmia. Oggi più di ieri, per questi vini di primo fervore si cerca il carattere soffice, rotondo, fruttato. Nato in Francia negli anni ’50, nella regione di Beaujolais, il vino Novello fa la sua prima apparizione in Italia nel 1975 in casa dei Marchesi Antinori (Toscana). Tutto ciò non è andato perso, ma è sentito forte da chi ama il vino, come all’’Uno Barrato, dove per festeggiare l’antica tradizione si propone un menù speciale che vede protagonisti i sapori tipici dell’autunno che ben si abbinano con la bassa gradazione alcolica, la leggerezza e il bouquet aromatico del Novello. Il viaggio enogastronomico dell’Uno Barrato inizia con il Novello, dell’azienda marchigiana S. Barbara, accompagnato da piatti autunnali come vellutata di ceci con castagne di Montella e crostini con lardo di Colonnata, risotto con funghi porcini e taleggio, maialino di latte con tortino porri e patate e il dolce l’ineguagliabile ed ottimo Castagnaccio. Due appuntamenti lunedi e martedi, per riscoprire i sapori antichi della nostra cultura gastronomica e avvicinarsi al rito dell’assaggio del novello, al costo di 35,00 euro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©