Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Il Teatro Bellini apre le porte del suo Foyer alla città


Il Teatro Bellini apre le porte del suo Foyer alla città
15/02/2012, 12:02

Il Teatro Bellini di Napoli, da qualche tempo impegnato nell’aprire i suoi spazi a diverse forme di arte e spettacolo, ha deciso di spalancare le porte del suo bellissimo Foyer alla città e soprattutto alla musica dal vivo ogni venerdì con la collaborazione e la promozione dell’associazione culturale Sasquatch. Si parte alla grande con un live "a più voci", venerdì 17 febbraio: protagonista la musica cantautorale e quattro tra gli artisti più rappresentativi dell’underground napoletano, Raffaele Giglio (The Gentlemen'S Agreement), Dario Sansone (Foja), Insula Dulcamara duo e Carola Moccia, accompagnati dal Dj Set di Paolo Meo e le installazioni visive del vj Simone Petrella. A partire dalle 23,30 i quattro musicisti si esibiranno in contemporanea, in zone differenti del teatro, due all’ingresso del foyer e due in prossimità della zona bar, dove in tempo reale il visul artist Simone Petrella farà vivere le pareti del teatro con le sue immagini surreali. Il pubblico avrà la possibilità di passare da "una stanza all'altra" come in un viaggio visivo-musicale, in un’atmosfera informale e calorosa.





Raffaele Giglio: cuore e mente pensante dei Gentlemen's Agreement, caratterizza le sue performance con una personalissima interpretazione e una scanzonata musica accompagnata dal suo immancabile lukulele.

Dario Sansone: l’anima dei Foja, il gruppo napoletano che con il disco d’esordio “‘Nastoria” nova si è imposto sul panorama musicale. Contaminazioni indie, rock e internazionali ma, di fondo, un’anima tutta partenopea che si esprime tanto nel linguaggio che nei contenuti. La stessa “foja” è un concetto caldo e irrequieto, tutto meridionale.

Carola Moccia: giovane talento della musica italiana, interprete originale e profonda. I suoi brani sono caratterizzati da aspetti fortemente autobiografici, una musica arrangiata semplicemente che vuole porre l’accento su testi impegnati. Nata a Napoli, attualmente vive a San Giorgio a Cremano, suona dall’età di dieci anni, muovendo i primi passi con l’armonica e continuando poi con la chitarra.

Insula Dulcamara duo: L’Insula Dulcamara è una band nata Napoli nel 2001. Unico membro stabile della formazione, nonché fondatore del gruppo, è Luca Di Maio. Utilizzano vecchi suoni con nuove attitudini e vecchie attitudini con nuovi suoni, credono nelle autoproduzioni e nelle autorganizzazioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©