Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Per gli abbonati confermata la formula scegli di scegliere

Il Teatro Bellini presenta il suo nuovo cartellone


Il Teatro Bellini presenta il suo nuovo cartellone
09/09/2009, 19:09

Con l’assenza giustificata di Tato Russo che, almeno per quest’anno, priva i napoletani delle sue proverbiali tirate d’orecchio d’inizio stagione, rivolte alla cultura ed alla società partenopea, il Teatro Bellini presenta il suo nuovo cartellone e lo fa affidando la conduzione dell’annuale conferenza ai rampanti protagonisti del futuro della storicizzata struttura di via Conte di Ruvo, Roberta e Gabriele Russo. Ed è proprio la giovane responsabile del Bellini, Roberta Russo, a parlare subito della volontà di riconfermare anche per quest’anno un abbonamento con la formula "scegli di scegliere", in grado di dare agli abbonati l’opportunità di confezionare il proprio carnet di spettacoli su misura ed in virtù dei personali gusti. "Evitando il festival di conferenze che puntualmente si tiene a luglio - ha aggiunto la deus ex machina al femminile del Bellini - per dare un seguito alle tante voci circolate sulla nostra mancata conferenza, devo dichiarare che abbiamo preferito settembre per meglio presentare la nostra produzione ed avere una sorta di attenzione da parte dei media più tranquilla ed isolata". Presa la parola, Gabriele Russo, imitando la certosina precisione dell’assente responsabile della programmazione Patrizia Natale, si è soffermato sugli spettacoli in programma, evidenziando come, nonostante la grave crisi in atto, il Bellini concentri le sue energie per offrire spazio agli emergenti. "Devo - ha detto il giovane attore e regista, assegnatario insieme con il fratello Daniele, della pesante eredità artistica di papà Tato- subito evidenziare la nostra presenza a livello nazionale con grosse produzioni, come quella relativa allo spettacolo "Il paese degli idioti" che vede mio padre in scena. Ancora, devo sottolineare il coraggio del nostro genitore che ci ha offerto la possibilità di essere in scena con un suo lavoro, proprio durante le festività natalizie che, si sa, rappresentano il periodo teatrale più importante dell’anno". Passando ad elencare gli spettacoli della prossima stagione del Bellini, la stessa sarà inaugurata il 13 ottobre con Massimo Ranieri alle prese con il nuovo lavoro da lui stesso scritto insieme con Gualtiero Peirce "Chi nun tene coraggio nun se cocca co ‘e femmene belle". Per il 28 ottobre, il Bellini ai suoi abbonati proporrà Teo Teocoli con il suo show, mentre, a novembre, gli spettacoli presentati saranno "Il Caso di Alessandro e Maria" con Luca Barbareschi e Chiara Noschese, L’Asino d’oro- Il musical con Mario Acampa e Silvia Barbero, e "Stomp" The show. Giungendo al mese di dicembre, gli amici del Bellini potranno assistere a "Stand Up- The new revolution", al shakespeariano "Enrico IV" con Ugo Pagliai e Paola Gassman ed allo spettacolo di Natale scritto da Tato Russo "Avanvarieta" diretto ed interpretato da Gabriele Russo. A gennaio del 2010 sul palcoscenico del Bellini arriverà anche il "Balletto del Sud" con Carmina Burana mentre a febbraio, sarà il turno dello spettacolo "L’erba cattiva" che vedrà una beniamina del pubblico napoletano come Marisa Laurito in scena con il cantautore Enzo Gragnaniello e dell’attesa commedia di Gianni Clementi, diretta da Enrico Maria Lamanna "L’Ebreo" con Ornella Muti. "Uno spettacolo- ha dichiarato il regista Lamanna- che proporrà un autore poco conosciuto ma sicuramente tra i più validi drammaturghi contemporanei. Pur utilizzando una scrittura moderna, Clementi, ambienta i suoi testi in una Roma papalina. Una storia, quella presentata, che prende spunto dallo stratagemma, usato dagli ebrei in fuga durante la seconda guerra mondiale, di intestare le loro case alla servitù pur di non lasciarle ai tedeschi". Ancora a febbraio, a salire sul palco del Bellini, saranno Franco Branciaroli con il "Don Chsciotte" e Vittorio Sgarbi con il lavoro diviso tra le lezioni d’arte e la storia personale "Sgarbi l’altro". Nel mese di marzo, ad avvicendarsi tra loro, saranno "Il Gabbiano" di Checov con Patrizia Milani, Carlo Simoni e Maurizio Donadoni, "La Badante" con Ludovica Modugno" e "Persone Naturali e strafottenti" con Vladimir Luxuria e Daniele Russo. Sempre a seguire, ad aprile, sarà la volta dello show "Hello Kitty e delle evoluzioni dei Momix con "Bothanica". A Maggio, il grande ritorno a Napoli di Mariangela Melato con "Il dolore" di Marguerite Duras e lo spettacolo di chiusura stagione "Scusa sono in riunione ti posso richiamare?" scritto e diretto da Gabriele Pignotta. Senza dimenticare le scuole con una programmazione interamente dedicata agli studenti e l’asso nella manica della Rassegna diretta da Daniele Russo "Nuovi sentieri" dedicata al teatro contemporaneo, il Bellini, per la prossima stagione, uscirà anche fuori casa, con degli incontri programmati alla Fnac in compagnia dei protagonisti degli spettacoli in cartellone.

 

 

 

 

 

 

Commenta Stampa
di Giuseppe Giorgio
Riproduzione riservata ©