Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

I danni della politica del cemento nel libro:La Colata

Il territorio italiano cancellato dall’urbanistica


.

Il territorio italiano cancellato dall’urbanistica
13/11/2010, 10:11

NAPOLI – Guardare il territorio Italiano , da Nord a Sud , ed accorgersi che Ie bellezze paesaggistiche , le città d’arte e le risorse naturali che da sempre ci hanno contraddistinto nel mondo adesso stanno scomparendo , mattone dopo mattone, a causa della corsa frenetica e inarrestabile della speculazione.
Un vero pericolo questo , che da anni si è verificato sotto gli occhi di tutti e che solo adesso potrebbe essere fermato prima che la nostra risorsa più preziosa si annulli per sempre .
Una prima denuncia arriva dagli autori del libro : “ La Colata. Il partito del cemento che sta cancellando l’Italia e il suo futuro “. Ferruccio Sansa , Andrea Garibaldi, Antonio Massari , Marco Preve e Giuseppe Salvaggiulo, i quattro giornalisti e autori del libro hanno analizzato tutte le città d’ Italia , da Milano a Bagnoli , senza risparmiarne una, riportando e testimoniando il disastroso danno che l’urbanistica ha e ancora oggi sta causando.
Un’attenta radiografia dell’intero Paese, come l’anno definita gli intervenuti alla presentazione del libro , che racchiude tutto il male che è stato fatto negli ultimi anni , riportando dati , nomi , cognomi di tutti coloro che hanno contribuito a fare del nostro territorio una risorsa limitata.
Presenti all’incontro Aldo De Chiara , Procuratore aggiunto di Napoli, Vezio De Lucia, urbanista ed ex Assessore del Comune di Napoli, Antonio Di Gennaro , Agronomo e docente universitario di Valutazione di Impatto Ambientale.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©