Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

De Matteo, Di Paola e Miale calano i loro assi

Il Theatre de Poche parte con la nuova stagione


Il Theatre de Poche parte con la nuova stagione
28/10/2009, 08:10

Dopo la fortunata ed apprezzata ripresa con la scorsa stagione teatrale e sempre sulla scia di un pensiero teso alla salvaguardia ed alla tutela di uno spazio davvero sinonimo di passione e cultura teatrale, con Massimo De Matteo, Peppe Miale, Sergio Di Paola ed i loro compagni d’avventura alla carica, il Teatro de Poche presenta il suo nuovo cartellone per il 2009-2010. Sempre con la convinzione comune che lo spazio di via Salvatore Tommasi abbia ancora motivo di esistere, tutto è pronto per un’ennesima stagione basata su di un programma davvero denso e variegato. Nato circa sei anni or sono grazie alla spinta ideologica di Lucio Allocca,  il de Poche, da più parti considerato come un luogo d’eccellenza per le nuove proposte teatrali, fermamente deciso, tra l’altro, nell’intenzione di rappresentare un’opportunità per quelle compagnie e per quegli artisti bisognosi di spinta e di crescita, parte così con la  nuova programmazione e lo farà proprio dal 28 ottobre con lo spettacolo “Novecento” tratto dal  testo di Alessandro Baricco con Carlo Vitale e la regia di Enrico Santori. Ancora al de Poche dal 3 al 8 novembre, sarà la volta di  “Dora Pais Show” un testo scritto e diretto da Giuliana Pisano con Salvatore D’Onofrio. Il 28 ed il 29 novembre, invece, sarà il turno di “Sabbia” uno spettacolo scritto, diretto ed interpretato da Michele Pagano. Dal 4 al 7 dicembre al de Poche arriveranno con Libera scena ensemble & Compagnia de li Cunti, le attrici Marina Cavaliere, Giovanna Marziano e Alessandra Mirra, protagoniste di “Ida e Ada (al bar di Edo)” un testo di Myriam Lattanzio diretto da Niko Mucci. Dopo lo spettacolo di Natale, dal 18 dicembre al 10 gennaio, di appannaggio di Massimo De Matteo, Sergio Di Paola e Peppe Miale, che presenteranno il lavoro “L’altro magnifico Jerry”, sarà la volta, dal 20 gennaio 2010 al 31 gennaio, di “Vladi è Vivo”, un testo scritto e diretto da Angelo Ruta con Pietro Pignatelli. Dal 18 al 21 febbraio, sul palcoscenico del de Poche saliranno Luigi Credendino, Sara Missaglia e Enrico Ottaviano protagonisti di “Pirandellando” lo spettacolo di Giovanni Meola. A seguire, dal 9 al 14 marzo, presentato dallo stesso teatro de Poche, “Il mio corpo ferito” un testo di Angelo Callipo diretto da Peppe Miale con Anna Moriello e Lorena Leone e dal 21 aprile al 2 maggio, “La Sveglia” dell’autore ed attore Pippo Cangiano che sarà in scena insieme con Luca Saccoia con la regia di  Pino L’Abbate. Ancora, dal 5 al 23 maggio, “Io e Loretta” un testo scritto e diretto da Fabio Brescia con Stefano Ariota e  Antonio Furia. A chiudere la stagione del de Poche, infine, dal 25 maggio al 6 giugno,  ci penserà un’attrice come Veronica Mazza alle prese, diretta da Peppe Miale, con  il testo di Stefano Benni “Grimilde” e “La Topastra. Da segnalare, ancora, il “Progetto Zattera” con gli spettacoli realizzati con gli attori del “E-laboratorio Theatre de Poche” che da ottobre a giugno, proporranno “Pulcinella e l’erede universale” con la regia di Massimo De Matteo ed ancora, “Pene d’amor perdute” con la regia di Peppe Miale, “Il lago degli struzzi” diretto da Jenny Marano, “Buca di sabbia” per la regia di Massimiliano Rossi, “Humorisk” con la regia di Sergio Di Paola ed “Una notte al buio” con l’adattamento e la regia di Carmen Pommella.

 

Commenta Stampa
di Giuseppe Giorgio
Riproduzione riservata ©