Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Il video di Maja Bajevic alla Certosa


Il video di Maja Bajevic alla Certosa
07/03/2011, 15:03

In occasione della Festa della Donna, prevista per martedì 8 marzo 2011, la Soprintendenza BAP di Salerno e Avellino, diretta da Gennaro Miccio, ha organizzato alla Certosa di San Lorenzo, a Padula, la proiezione del video di Maja Bajevic dal titolo The prayer in all the names of god . Nel film, che tratta delle preghiere in tutti i nomi di Dio, l’autrice, nata a Sarajevo, mette in scena una sorte di paziente processione all’interno di una cella certosina, facendo recitare alternativamente a quattro donne preghiere della tradizione ebraica, ortodossa, cattolica e islamica. Evidenzia così il suo pensiero sulla figura e sul ruolo subalterno della donna in tutte le grandi religioni monastiche. Il video, che sarà proiettato alle 11.00 / 13.00 nella Sala dell’appartamento del Priore della Certosa, è stato realizzato nel 2003 nel corso della manifestazione “Le Opere e i Giorni” curata da Achille Bonito Oliva.

Il MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali) aderendo alla giornata internazionale della Donna, intende celebrare il binomio Donna e Arte: un connubio ispiratore per pittori, scultori, musicisti e tutti coloro che nei secoli hanno individuato nella figura femminile una musa ispiratrice per la loro opera. E sono anche tante le donne che hanno potuto e saputo esprimere, in prima persona, il proprio talento artistico, superando pregiudizi ed ostacoli sociali.

Oggi il ruolo della donna nella società contemporanea è un argomento sempre più in primo piano all'interno del dibattito sociale e culturale del nostro Paese. E' un tema estremamente attuale le cui molteplici sfaccettature rischiano spesso di essere oggetto di facili strumentalizzazioni.

Per incentivare la conoscenza delle espressioni artistiche riferite a questo tema, presenti nei numerosi luoghi d'arte statali, il MiBAC vuole rendervi omaggio, offrendo l'ingresso gratuito a tutte le donne in questa giornata.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©