Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Il volume “Teatro San Carlo" alza il sipario sulla rassegna Sorrento Gentile


Il volume “Teatro San Carlo' alza il sipario sulla rassegna Sorrento Gentile
11/07/2012, 10:07

Domani 12 luglio, alle ore 19 e trenta, presso il chiostro di San Francesco, a Sorrento, sarà inaugurata l'edizione 2012 di Sorrento Gentile, promossa dal Comune di Sorrento e curata dalla giornalista e scrittrice Giuliana Gargiulo.
La musicologa e giornalista Laura Valente, responsabile ufficio stampa del San Carlo, ed il fotografo Luciano Romano, che da anni documenta con il suo lavoro di scena tutti i momenti salienti del cartellone, presentano il volume “Teatro San Carlo” edito da Arte’m, con il supporto di Elisabetta Testa, giornalista e critico di danza, che celebrerà i 200 anni della più antica scuola di ballo al mondo, quella del Teatro San Carlo, fondata nel 1812. L’omaggio al Lirico più antico del mondo (fu inaugurato nel 1737, quarant’anni prima del teatro alla Scala), osannato da Dumas e Stendhal, da Riccardo Muti e Rudolf Nureyev, sarà arricchito dalle proiezioni di una selezione di fotografie di Luciano Romano e dagli interventi danzati della Compagnia di ballo di Patty Schisa.
"Sorrento Gentile", nasce da un’idea del sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo.
"Una felice e poetica intuizione - spiega Giuliana Gargiulo - E una grande soddisfazione. In tempi come questi dove tutto è difficile, questo evento è una piccola grande conquista. Sorrento ha certamente una vocazione turistica, ma non solo. La città deve tornare a riscoprire l’antico ruolo di centro culturale. Sono grata al sindaco Cuomo per il continuo sostegno a questa iniziativa".
“Investiamo molto nella promozione di eventi culturali – sottolinea Cuomo – e Sorrento Gentile vuole evidenziare lo spirito di questa terra, legato all’ospitalità.- Vogliamo offrire ai visitatori e ai cittadini l’opportunità di unire occasioni di svago a momenti di crescita culturale”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©