Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

In costiera Amalfitana i "Riti e i Miti della Passione di Cristo"


In costiera Amalfitana i 'Riti e i Miti della Passione di Cristo'
11/03/2010, 14:03


MINORI - Dodici eventi legati ai riti e ai miti della Pasqua spalmati tra il 13 marzo e il 5 aprile. Minori, città del gusto ma anche di culti e di leggende, punta sul Barocco e sulle tradizioni, che dal Seicento sono ancora in vita lungo la Costa d’Amalfi, per implementare l’offerta turistica. E’ questa la spinta propulsiva del progetto “Oltre…la Pasqua” promosso dalla Regione Campania e dal Comune di Minori, che affonda le sue radici in quello che fu il secolo di “rottura” con l'impostazione culturale del Rinascimento e di costruzione di un sapere “moderno”. Ma anche secolo del Barocco, del teatro, della riforma religiosa cattolica.



Tutto questo per analizzare, promuovere, valorizzare e proteggere attraverso iniziative di tutela quei riti e quei miti dei giorni della Passione tra i quali irrompe prepotentemente la pratica devozionale dei “Battenti”, altro retroscena culturale del Seicento con cui la flagellazione acquista una dimensione nuova: non è più solo un’esperienza individuale e per questo privata ma diviene momento pubblico di condivisione collettiva.



L’intero programma dell’iniziativa, che si arricchisce di pièce teatrali, mostre fotografiche, cineforum, concerti e momenti di riflessione come l’analisi politico-antropologica del rito dei flagellanti in Campania dal Barocco ad oggi , verrà presentato nel corso di una conferenza stampa in programma domani, venerdì 12 marzo alle ore 11,30, presso la sala di rappresentanza dell’Ente Provinciale per il Turismo di Via Velia.



Alla conferenza stampa parteciperanno l’amministratore dell’Ept , Marisa Prearo, il sindaco di Minori, Andrea Reale , e la giornalista del Tg2, Maria Concetta Mattei, madrina della manifestazione. Alla presentazione dell’evento saranno presenti tra gli altri anche l’Assessore alla Comunicazione del Comune di Minori, Tommaso Manzi, il consigliere delegato allo Spettacolo, Gerardo Buonocore, il presidente della Pro Loco, Giuseppe Apicella e il consulente culturale del GustaMinori, Giuseppe Liuccio.



Un progetto socio-culturale, quello predisposto dal Comune di Minori che punta a valorizzare e approfondire temi e consuetudini legati alla passione di Cristo. Temi e consuetudini che ogni anno costituiscono elemento di attrazione di forte devozione per migliaia di turisti, pellegrini e protagonisti dei riti e dei miti della Pasqua.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©